=== Fiorentina ===

Marco SPORTIELLO 6,5: gran gesto, al 1uarto d'ora della ripresa, sulla rasoiata dal limite di Radovanovic.
VITOR HUGO 6: comincia ad entrare, piano piano, nel gioco di Pioli: prova ordinata e senza sbavature nella difesa a tre per l'ex Palmeiras.
Serie A
Alla Fiorentina basta il gol lampo di Biraghi: 1-0 al Chievo Verona
25/02/2018 ALLE 13:42
German PEZZELLA 6,5: guida la retroguardia con grande sicurezza e personalità. Non è raro vederlo partecipare anche alla fase offensiva.
Davide ASTORI 7: suo l'appoggio vincente per la prodezza balistica di Biraghi, al 6'. Sul finire del primo tempo, in elevazione, sfiora pure l'acuto personale.
Federico CHIESA 6,5: lungo la fascia destra vince il confronto tecnico col dirimpettaio Pawel Jaroszynski.
Dall'88' Gil Dias: sv.
Marco BENASSI 7: prestazione da incorniciare a metà campo, sia in fase di contenimento che in quella di spinta. Meriterebbe solamente il gol, che a inizio ripresa si toglierebbe anche lo sfizio di realizzare, tuttavia in leggerissima posizione di offside.
Sebastian CRISTOFORO 6,5: Pioli gli chiede di essere il centrocampista tuttofare, dall'interdizione alla costruzione del gioco: l'ex Peñarol ci riesce pienamente.
Dal 70' Bryan Dabo 6,5: nel finale, ha il merito di sventare un pericoloso flipper innescatosi in area viola.
Jordan VERETOUT 6,5: tanta corsa e palloni "riqualificati" a dovere in zona nevralgica.
Cristiano BIRAGHI 7,5: prestazione da "martello" lungo la fascia sinistra, condita da un gol-prodezza da incorniciare.
Giovanni SIMEONE 6,5: prestazione esemplare da attaccante utile alla manovra: moltissimi appoggi, passaggi e torri utili ai compagni di squadra.
Diego FALCINELLI 5,5: poco insidioso, specie sottoporta, là davanti, in cui sbaglia parecchio.
Dall'88' Cyril Théréau: sv.
Mister Stefano PIOLI 6,5: ha il merito di mandare in campo una squadra affamata di punti, anche se deve ragionare sulla sua tenuta, in leggero calo nel corso della ripresa.

=== Chievo Verona ===

Stefano SORRENTINO 7: sempre reattivo a livelli altissimi. Sventa 3-4 conclusioni insidiosissime.
Fabrizio CACCIATORE 6: buona prova sulla destra: un paio di palloni utili, là davanti, li mette sempre.
Mattia BANI 5,5: da fiorentino di Borgo San Lorenzo, il difensore centrale ex Reggiana e Pro Vercelli "gioca in casa". Si sta abtuando progressivamente alla Serie A ma, nel secondo tempo, si fa prendere in castagna da Falcinelli.
Alessandro GAMBERINI 6: tanto cuore e lavori straordinari, nel primo tempo, per via del continuo pressing praticato dall'attacco di casa. Che lo porteranno anche ad infortunarsi muscolarmente, lasciando spazio - prima del duplice fischio - ad un altro ex di turno come Dario Dainelli.
Dal 45' Dario Dainelli 6: entra subito nel match, facendo leva su tutta la sua esperienza.
Pawel JAROSZYNSKI 6: tempismo da rivedere, negli interventi difensivi. Anche se la generosità nel premere lungo la fascia sinistra, non manca. Interessante i suoi cross.
Samuel BASTIEN 5: poca cosa a centrocampo: da un giocatore della sua verve, Maran si sarebbe aspettato qualcosa in più. Infatti, lo toglie dal mazzo all'intervallo.
Dal 46' Riccardo Meggiorini 6: dà profondità e guizzo all'attacco clivense.
Ivan RADOVANOVIC 6: un'ottima ripresa - in cui non disdegna la conclusione dalla distanza - che fa da contraltare ad un primo tempo in affanno.
Përparim HETEMAJ 6: solita grinta, da mezz'ala sinistra: si tuffa su ogni pallone, prova qualche verticalizzazione interessante e, in merito a tutto ciò, merita la sufficienza.
Dall'81' Sergio Pellissier.
Lucas CASTRO 6: Occhio lungo e piedi sopraffini da trequartista, nel ruolo di Birsa. Anche se la forma fisica ideale è ancora abbastanza lontana.
Manuel PUCCIARELLI 5,5: si sbatte molto, là davanti, tuttavia risulta spesso inconcludente.
Roberto INGLESE 6: sottoporta lo si vede poco. Più efficace nei cross per i vari Castro, Pucciarelli e Meggiorini.
Mister Rolando MARAN 5,5: Chievo a due volti: per salvarsi con tranquillità, è risaputo, occorre maggior costanza.
Champions League
Pioli: "Se il Salisburgo si aspetta il Milan di Torino, sbaglia di grosso"
01/11/2022 ALLE 14:10
Calcio
Migliori tecnici: 3 italiani nei primi 5! Allegri out dalla top 50
19/10/2022 ALLE 10:05