La sconfitta di Verona lascia non poco strascichi in casa Milan, con la società che ha addirittura cancellato la classica cena natalizia con giocatori, dirigenti e staff prima delle festività. La dirigenza non ha digerito il 3-0 patito al Bentegodi, con il Milan che ha raggiunto così il punto più basso della sua stagione, finendo a -14 dalla Roma (i giallorossi hanno anche una gara in meno) che occupa il 4° e ultimo posto disponibile per la qualificazione all’edizione 2018-2019 della Champions League.
Non solo la cancellazione della cena di Natale, ma la società ha deciso soprattutto di mandare la squadra in ritiro fino a data da destinarsi per non avere ulteriori cali di tensione, cercando di ritrovare la concentrazione in vista di un periodo molto intenso.
Serie A
Pagelle a confronto: Bonucci, il Milan sprofonda ma il capitano spacca la critica
18/12/2017 ALLE 15:19
Da qui alla fine del 2017, i rossoneri saranno infatti impegnati nelle sfide contro Atalanta, Inter (nel derby di Coppa Italia) e Fiorentina, tutte gare decisive per il futuro dei rossoneri.
In giornata, secondo Mediaset, Gattuso si sarebbe addirittura presentato in sede per rassegnare le proprie dimissioni a causa del ‘clima troppo disteso dei giocatori’ dopo il ko per 3-0 al Bentegodi. A bloccare Gattuso, sarebbe stato l’ad Fassone che ha convinto il tecnico calabrese a rimanere in corsa, con la speranza di un cambio di atteggiamento grazie al ritiro.
Serie A
Milan, mai così tante sconfitte dall'anno della B: restano le Coppe per non buttare via tutto
18/12/2017 ALLE 13:33
Serie A
Le pagelle di Hellas Verona-Milan 3-0: bocciati Kalinic, Montolivo e Borini, Romulo imprendibile
17/12/2017 ALLE 14:32