Vince ancora l'Inter, perde ancora il Milan. I nerazzurri salgono a 22 punti in classifica, a meno due dal Napoli capolista, che domenica aprirà le porte del San Paolo per una super sfida già cruciale. Senza dubbio è stata la serata di Mauro Icardi, che con una tripletta magica ha trascinato i suoi compagni all'ennesima gioia di questa stagione. L'Inter voleva vincere e, grazie anche ai cross e alle invenzioni di Candreva e Perisic, ha concretizzato una superiorità apparsa evidente più nella prima che nella seconda frazione. I rossoneri, dopo un brutto primo tempo infatti, hanno reagito con le due vere punte in campo nella ripresa, ma pur creando tanto, hanno commesso le solite ingenuità difensive. 13 gol subiti in 8 turni sono troppi, il decimo posto, con gli stessi punti del Chievo, una fotografia di questo deludente avvio del Milan.

Inter Milan

Credit Foto Getty Images

LA CRONACA

Serie A
Le pagelle di Inter-Milan 3-2
15/10/2017 A 21:41
Il derby parte lento, con il Milan che aspetta dietro e lascia l’iniziativa ad un’Inter non troppo convinta. Candreva al quarto d’ora duetta con Borja Valero e con un morbido destro scheggia la traversa. Il Milan non innesca mai Suso e André Silva, mentre i nerazzurri aumentano i ritmi e al 28’ passano. D’Ambrosio per Candreva, che fa due passi e mette un cross fantastico in mezzo per il preciso tap-in di Icardi di destro. L’1-0 colpisce il Milan e carica l’Inter, che gioca 10 minuti di altissimo livello. Proprio poco della fine della prima frazione, però, i rossoneri di Montella hanno occasione per il pareggio: Kessiè infila per Borini, che tira di destro, para Handanovic, poi di testa ancora Borini mette sull'esterno della rete. Sipario di un primo tempo a chiare tante nerazzurre.

Icardi

Credit Foto Getty Images

Nella ripresa Montella inserisce Cutrone per Kessié e il Milan cambia marcia. Nei primi 10 minuti i rossoneri creano quattro nitide occasioni: Silva centra il palo (poi Musacchio insacca ma in netto fuorigioco), Suso impegna Handanovic da fuori, Borini lo imiti, Cutrone non centra la porta con un bel sinistro su cross di Rodriguez. Preludio del pareggio che arriva al 56’: Suso si accentra e piazza un mancino angolatissimo, che beffa Handanovic. Vecino ha subito dopo l’occasione del 2-1, ma mette largo. Poi Handanovic compie un miracolo su Bonaventura e nella ripartenza l’Inter raddoppia: Perisic si invola a sinistra e crossa per il grande destro coordinato di Icardi, che firma la sua doppietta e sentenzia ancora la sua leadership a centro area. Finita? Nemmeno per sogno. Il Milan non molla e all’80’ pareggia. Rodriguez apre per Borini, che crossa per il sinistro di Bonaventura: deviazione, para Handanovic, palla sul palo e poi Handanovic la trascina dentro. Nel finale però nuove emozioni. Rodriguez stende D’Ambrosio e procura il rigore che Icardi trasforma. 3-2, tripletta, serata magica. L’Inter vince il derby e si gode un Maurito fenomenale.

Icardi - Inter-Milan - 2017

Credit Foto Getty Images

LA STATISTICA CHIAVE

Mauro Icardi è il primo giocatore a segnare una tripletta in un Derby della Madonnina di Serie A dopo Milito nel maggio 2012.

IL MIGLIORE

Mauro ICARDI – Gol con il primo tocco in area. Solito implacabile rapace negli ultimi 10 metri. Nella ripresa timbra ancora, con uno splendido destro al volo e poi firma il rigore decisivo per il 3-2 finale. Attaccante regale, leader in ogni area di rigore.

IL PEGGIORE

Ricardo RODRIGUEZ – Candreva è in serata e lui ne soffre la freschezza atletica. Nella ripresa pare salire di tono, ma commette la grave ingenuità al 90’: trattenuta netta su D’Ambrosio e rigore che Icardi trasforma. Da un giocatore con 47 presenze nella nazionale svizzera, non è ammissibile un errore del genere in un derby.

IL TWEET

IL TABELLINO di Inter-Milan 3-2

MILAN (3-5-2): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli (Dal 76’ Locatelli); Borini, Kessié (Dal 46’ Cutrone), Biglia, Bonaventura, Rodriguez; Suso, André Silva. All. Montella
INTER (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Skriniar, Miranda, Nagatomo; Gagliardini, Vecino; Candreva (Dal 73’ Cancelo), Borja Valero (Dall’85’ Eder), Perisic; Icardi (Dal 92’ Santon). All. Spalletti
Arbitro: Tagliavento (Orsato al Var)
Gol: 28’, 63’ e 90’ rig. Icardi (I), 56’ Suso (M), 80’ aut. Handanovic (M)
Ammoniti: Miranda, Romagnoli, Vecino, Gagliardini, Perisic, Rodriguez, Icardi, Eder
Serie A
Inter, Marotta: "Contenti di aver strappato Simone Inzaghi a Lotito"
12 MINUTI FA
Serie A
Genoa-Milan: probabili formazioni e statistiche
5 ORE FA