Quell’Inter-Napoli non è ancora finita. Il 26 dicembre i nerazzurri erano riusciti a superare il Napoli per 1-0 grazie al gol di Lautaro Martinez, sfruttando anche la superiorità numerica per l’espulsione di Koulibaly. Il senegalese era stato mandato via dal campo dal sig. Mazzoleni per proteste e per un all’applauso ironico nei confronti dell’arbitro, prendendosi anche due giornate di squalifica. Lo stesso giocatore e il Napoli si erano scagliati poi per i 'buu' razzisti dei tifosi nerazzurri nei confronti di Koulibaly, che ha perso così la testa.
Il Giudice Sportivo non ha sconfessato il racconto di San Siro, infleggendo due partite a porte chiuse per l’Inter e un turno aggiuntivo senza curva per i tifosi nerazzurri. Dopo aver giocato a porte chiuse contro Benevento (in Coppa Italia) e Sassuolo, i nerazzurri tornano ad avere i propri tifosi.
Per l’occasione i tifosi dell’Inter hanno voluto scrivere un comunicato molto pesante, accusando la stessa società Inter e non solo... Proteste anche nei confronti di Koulibaly, definendolo bugiardo e piccolo uomo.
Serie A
Koulibaly: "Sul razzismo, l'Italia è indietro rispetto alla Francia"
24/01/2019 A 13:03

Koulibaly, Icardi - Inter-Napoli - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Il perché dei fischi a Koulibaly: gli applausi contro l'arbitro

San Siro ha fischiato Koulibaly per un gesto inaccettabile (gli applausi dopo il rosso). Poi finisce la partita e qualcuno dice di aver sentito buu o qualcosa del genere. Sicuramente è vero, qualcuno lo avrà fatto, ma allo stadio non è stata così chiara e fastidiosa

Inter supina con la decisione del Giudice Sportivo

Da lì è partito il processo. Quello che però ci lascia basiti è il comportamento della società Inter, che ha accettato supina la decisione del Giudice Sportivo, negando la possibilità di assistere a partite per le quali era già stato pagato il biglietto. Ma non è finita qui, perché contro il Sassuolo ha tappezzato il Meazza con striscioni ‘buu’, quantomeno di pessimo gusto, una pagliacciata fatta e finita. Insomma, siamo al ridicolo

Koulibaly - Inter-Napoli - Serie A 2018/2019 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Koulibaly piccolo uomo

A noi del razzismo non ce ne frega un bel niente, noi andiamo allo stadio per tifare i nostri giocatori, siano neri come Keita, meridionali come D'Ambrosio, sloveni come Handanovic o argentini come Lautaro. Koulibaly per noi è solo un piccolo uomo che ricorre a bugie per lavarsi la coscienza. Fosse stato bianco, giallo o blu ci saremmo comportati alla stessa maniera
Insomma, quell’Inter-Napoli non è finita. Purtroppo...
Pallone d'Oro
Salah vince il Pallone d'Oro africano per il secondo anno di fila: Koulibaly e Benatia nella Top 11
08/01/2019 A 21:32
Calcio
Maradona: "Sono vicino a Koulibaly, anch'io ho subito cori razzisti"
30/12/2018 A 14:44