Louis Vuitton e il Milan. Fra voci, smentite, rumors di contatti e sondaggi con il fondo Elliott, un discorso che va avanti da mesi e settimane. Secondo il quotidiano “La Repubblica” però la trattativa è più viva che mai e, con la riapertura dei viaggi in Europa, nei prossimi giorni si svolgerà un incontro molto importante fra Bernard Arnault, l’amministratore delegato del gruppo LVMH, e Gordon Singer, figlio del fondatore del Fondo Elliott.
Arnault negli scorsi mesi a fine gennaio aveva già smentito verso fine gennaio l’interesse per il club rossonero e Singer lasciò trapelare che non aveva alcuna intenzione di vendere, il lockdown e l’emergenza mondiale Coronavirus non hanno però spento le voci riguardo questo affare, che sembrerebbe più vivo che mai.
Serie A
La serenità di Pioli, la puntualità di Rebic: così il Milan ha eliminato la Roma dalla Champions
29/06/2020 A 17:02

Bernard Arnault, amministratore delegato di Louis Vuitton, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Nell’incontro che dovrebbe andare in scena nei prossimi giorni soprattutto le due parti si aggiorneranno riguardo agli sviluppi inerenti allo stadio e soprattutto approfondiranno tutti i discorsi riguardo a un affare che potrebbe essere strategico per un brand come quello di Louis Vuitton: Il business principale è, infatti, sempre legato al potere commerciale e mediatico del calcio e al marchio del club, nella città della moda e del lusso.

Il piano di Louis Vuitton: Braida ds, Allegri allenatore

Secondo Repubblica le cifre sul tavolo resterebbero le medesime: poco meno di un miliardo di euro per chiudere l’operazione e riprendersi il Milan. Il nuovo management avrebbe già una lista di nomi di possibili dirigenti e uomini di calcio da mettere sotto contratto e che, non sono affatto sconosciuti al popolo rossonero. Repubblica, infatti, sottolinea come il ds designato per Louis Vuitton sarebbe Ariedo Braida, già uomo mercato del Milan di Berlusconi, mentre la panchina sarebbe affidato a Max Allegri.
Ipotesi e boatos che vedremo se saranno smentiti oppure no. Nel frattempo la testa e lo sguardo è puntato sul campo, sulla trasferta di Ferrara e su una rincorsa all’Europa League da non fallire assolutamente.

Milan, che fine hanno fatto gli eroi di Manchester 2003?

Serie A
Ibra: "Ho Zlatanizzato Pioli. LeBron James fenomeno, ma basta politica"
25/02/2021 A 15:21
Serie A
Buon compleanno Roberto Baggio: è il Natale dei nostalgici
18/02/2021 A 09:18