Juventus: il piano bomber guarda al futuro

Tuttosport corregge il tiro: Milik potrebbe essere la spalla ideale per Cristiano Ronaldo per l'attacco del futuro, Jimenez è l'alternativa, ma il bersaglio grosso (in tutti i sensi) torna ad essere Erling Haaland. Il gioiello norvegese nell'estate del 2021 potrebbe liberarsi dal Borussia Dortmund con una clausola da 75 milioni di euro.

Serie A
Formazioni tipo Serie A: come giocheranno e i titolari delle 20 squadre
IERI A 09:58
  • La nostra opinione: Sorpasso completato, verrebbe da dire: se fino a qualche settimana fa Mauro Icardi poteva essere l'indiziato numero 1 per poter vestire il bianconero nella prossima stagione, con Gabriel Jesus sullo sfondo, ora non è più così. Le voci che si moltiplicano su Arkadiusz Milik sembrano far optare per questa soluzione: siamo abbastanza d'accordo con i colleghi di Tuttosport quando dicono che il polacco potrebbe davvero essere la punta di movimento e fatica che potrebbe sposarsi bene con Cristiano Ronaldo, aggiungiamo poi che si tratta di un giocatore ancora giovane - ha 26 anni - con una buona esperienza sia in campo internazionale che in Serie A, con cui ha avuto un rapporto un po' tormentato ma - diciamolo - per colpa anche di una serie fastidiosa di infortuni. Quella di Haaland, 41 gol stagionali in 34 partite, rimane per ora una suggestione: perché si parla di un ragazzo che al momento è sulla cresta dell'onda e che si ci rimarrà ancora sarà davvero duro da avvicinare, anche per una super-potenza economica come può essere la Juventus di Agnelli e Paratici. Tradotto: se il Real Madrid, come sembra, dovesse muoversi allora sarebbe davvero duro da contrastare. In tutto ciò resta da vedere il destino di Dybala e Higuain, quest'ultimo sempre più traballante.

Inter, tango a Parigi

Per Icardi è pronto lo sconto al PSG, e i nerazzurri preparano a Cavani un ingaggio top: l'apertura della Gazzetta dello Sport di oggi non lascia spazio a interpretazioni di sorta. Il destino dei due attaccanti sembra potersi incrociare sull'asse Parigi-Milano, secondo la Rosea si potrebbe chiudere a 60 milioni più bonus per l'argentino, a quel punto l'uruguiano potrebbe dire sì a un biennale.

  • La nostra opinione: Affare interessante, ma intanto facciamo chiarezza: il PSG ha un'opzione di riscatto per Icardi da 70 milioni di euro in scadenza il 31 maggio. L'affare dovrà dunque definirsi entro quella data. Le voci di questi giorni quindi riguardano uno "sconticino" che i francesi proverebbero ad ottenere in questo senso. La domanda è: "Il PSG vuole davvero riscattare Icardi o sono solo schermaglie di calciomercato?". La risposta per l'Inter arriverà presto, anche se la sensazione è che le tre parti vogliano condurre in porto questa operazione. Sul fronte Cavani, invece il nodo sembra essere l'ingaggio: Edinson parrebbe, secondo le ricostruzioni, decidere di decurtarsi lo stipendio del 40%, anche perché i 12 milioni che recepisce attualmente sono impossibili da raggiungere per una qualsiasi squadra italiana. Si parla di offerte anche da Atletico Madrid e Stati Uniti (Inter Miami): qui inciderà molto la volontà del giocatore, ma il richiamo dell'Italia è forte.

Rummenigge "libera" Coutinho: niente riscatto

"L'opzione che avevamo per acquistare Philippe Coutinho dal Barcellona è scaduta". A confessarlo, ai microfoni di Der Spiegel, è direttamente il CEO del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge:

  • La nostra opinione: "Pagare i 120 milioni di euro pattuiti per il suo cartellino non è mai stata una possibilità per il Bayern", le parole del numero uno dei bavaresi sono molto chiare. Coutinho tornerà al Barcellona e poi? Dal MundoDeportivo sembrano abbastanza certi che il suo futuro sarà a tinte inglesi: ci sono ben quattro club sulle tracce del brasiliano. Oltre a Manchester United, Chelsea e Leicester - già uscite allo scoperto - potrebbe anche esserci il Newcastle, pronto ad una campagna acquisti faraonica con la nuova proprietà. Certo che se una squadra italiana ci facesse un pensierino, non sarebbe affatto un brutto affare: certo, ormai l'ingaggio di Coutinho è ormai di fascia altissima, e questo certo non aiuta.

Marcello Lippi racconta l'ultima Juve campione d'Europa: "Stessa voglia di vincere dell'Italia 2006"

Serie A
Sospensione campionato? Spadafora: "Non credo"
29/09/2020 A 11:44
Serie A
Morata: "Avevo indovinato: Pirlo nato per allenare"
25/09/2020 A 13:53