Vissuta spesso come un incubo dai club, anche stavolta la sosta per le Nazionali ha lasciato in eredità un nutrito elenco di infortunati più o meno gravi che vanno ad aggiungersi ai giocatori che erano andati ko prima della pausa. Dalla Juventus al Napoli, dal Torino all'Atalanta, dal Parma alla Sampdoria, sono diversi i club di Serie A che - a pochi giorni dal calcio d'inizio della 13esima giornata di campionato - devono fare i conti con le notizie provenienti dall'infermeria. Analizziamo partita per partita i casi più spinosi da risolvere, anche nell'ottica dei Fantallenatori chiamati a districarsi tra mille dubbi di formazione.

Atalanta-Juventus (sabato 23 novembre, ore 15)

La notizia più fresca è una vera e propria tegola per l'Atalanta: Luis Muriel non è infatti sceso in campo in Colombia-Ecuador "per scelta medica" come genericamente comunicato dallo staff medico della Nazionale colombiana. C'è apprensione a Zingonia: le condizioni dell'attaccante vanno valutate per capire l'entità dell'infortunio. Duvan Zapata titolare? In dubbio anche Freuler, rientrato dagli impegni con la Svizzera a causa di un leggero affaticamento muscolare. In casa Juventus il punto interrogativo più grande riguarda le condizioni di Miralem Pjanic, sostituito al 77' di Bosnia-Italia per un problema all'adduttore destro. Guai muscolari anche per Alex Sandro, fermato da un problema alla coscia destra durante l'amichevole Brasile-Argentina.
Serie A
Tegola Kouamé, confermata la rottura del crociato: il suo campionato è compromesso
16/11/2019 A 10:59

Milan-Napoli (sabato 23 novembre, ore 18)

La sfida di San Siro non vedrà quasi certamente tra i protagonisti Arek Milik: l'attaccante polacco, rientrato dagli impegni con la Polonia a causa di una lesione muscolare addominale, non sembra in grado di recuperare per il match contro il Milan. Nessun problema per Dries Mertens, che ha smaltito la contusione alla caviglia rimediata in Belgio-Russia. Buone notizie per Allan che ha svolto in gruppo buona parte della seduta di allenamento di mercoledì: non è del tutto da escludere un suo utilizzo contro i rossoneri.

Torino-Inter (sabato 23 novembre, ore 20.45)

I granata dovranno fare a meno di Lyanco: il difensore si è infortunato al 39' di Brasile-Argentina Under 23 rimediando la lesione del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. In casa Inter c'è qualche dubbio sulle condizioni di De Vrij: il difensore centrale olandese ha saltato le sfide contro Irlanda del Nord ed Estonia a causa di un piccolo problema fisico che, tuttavia, non dovrebbe impedirgli di essere in campo allo stadio Olimpico Grande Torino. Tutto ok anche per Bastoni che sembra avere smaltito la contusione al piede sinistro rimediata con l'Under 21. Difficile il recupero di Sensi: nella migliore delle ipotesi il centrocampista ex Sassuolo partirà dalla panchina.

Bologna-Parma (domenica 24 novembre, ore 12.30)

La squadra di Mihajlovic sarà priva di Santander, alle prese con una lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro che lo terrà fermo 3 settimane. In casa Parma si cerca di recuperare Gervinho, costretto a uscire contro la Roma a causa di un problema muscolare. Dubbi anche su Cornelius, uscito per una noia muscolare al 33' di Irlanda-Danimarca: l'entità dell'infortunio è da valutare.

Gervinho immortalato durante Parma-Sassuolo - 2019

Credit Foto Getty Images

Roma-Brescia (domenica 24 novembre, ore 15)

Non destano particolare preoccupazione le condizioni di Gianluca Mancini: il difensore, che ha lasciato il ritiro della Nazionale per un diffuso affaticamento muscolare, dovrebbe scendere regolarmente in campo contro le Rondinelle.

Sassuolo-Lazio (domenica 24 novembre, ore 15)

Oltre alle assenze certe causa infortunio di Berardi, Rogerio, Chiriches e Pegolo, il Sassuolo rischia di dover fare a meno anche di Hamed Junior Traoré, che si è qualificato con la Costa d'Avorio alla finale di Coppa d'Africa Under 23 contro l'Egitto in programma venerdì: il centrocampista potrebbe rientrare in extremis, da valutare le sue condizioni.

Verona-Fiorentina (domenica 24 novembre, ore 15)

In casa Hellas gli interrogativi più grandi riguardano le condizioni di Veloso e Kumbulla, mentre tra i viola la notizia più rilevante è il rientro di Ribery che ha scontato le 3 giornate di squalifica.

Sampdoria-Udinese (domenica 24 novembre, ore 18)

Blucerchiati senza Bereszynski, ko a causa di una lesione al menisco esterno del ginocchio destro rimediato in Nazionale: il terzino polacco dovrà rimanere ai box per circa 2 mesi. Tra i friulani in forte dubbio Pussetto, alle prese con i postumi di una distorsione alla caviglia.

Lecce-Cagliari (domenica 24 novembre, ore 20.45)

Da monitorare le condizioni fisiche di Luca Pellegrini: il terzino sinistro ha rimediato una distorsione alla caviglia destra che l'ha costretto a lasciare il ritiro della Nazionale Under 21. Il suo impiego al Via del Mare è in dubbio.

Spal-Genoa (lunedì 25 novembre, ore 20.45)

Chiudiamo con l'infortunio più grave lasciato in eredità dalla sosta per le Nazionali. Lo sfortunato protagonista è Christian Kouamé, che durante Costa D'Avorio-Sudafrica di Coppa d'Africa Under 23 ha rimediato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Per lui stop di 6 mesi e stagione compromessa con largo anticipo. Dall'altra parte attacco influenzale per Petagna che dovrebbe comunque partire dall'inizio.
Qualificazioni Euro 2020
Juve, si ferma Pjanic: risentimento all'adduttore della coscia destra durante Bosnia-Italia
15/11/2019 A 21:59
Serie A
Napoli: Milik lascia il ritiro della Polonia, lesione ai muscoli addominali da valutare
13/11/2019 A 11:43