Non mi aspetto niente, ho un contratto... [Maurizio Sarri dopo Juventus-Lione]
Queste le parole del tecnico, ormai ex, della Juventus subito dopo l'eliminazione dalla Champions League ad opera del Lione. L'avere il contratto, però, non è stato sufficiente a Maurizio Sarri per continuare la sua avventura in bianconero. Neanche 24 ore, ed è arrivata infatti la comunicazione da parte della dirigenza che ha deciso di sollevare dall'incarico l'ex tecnico di Napoli e Chelsea.
Serie A
Sarri out: cos'altro serve alla Juventus 2020-21 sul mercato?
08/08/2020 A 11:34
Juventus Football Club comunica che Maurizio Sarri è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra. La Società desidera ringraziare il tecnico per aver scritto una nuova pagina della storia bianconera con la vittoria del nono Scudetto consecutivo, coronamento di un percorso personale che lo ha portato a scalare tutte le categorie del calcio italiano. [Il comunicato della Juve]

Sarri aveva un contratto con la Juve fino al 2022

Sarri aveva un contratto fino al 2022 con un ingaggio da 6 milione netti (più bonus) a stagione, ma Agnelli ha deciso di optare per una virata importante, dando luogo a quella rifondazione che sembrava necessaria nelle ultime due stagioni. Sarri lascia così dopo una sola annata, avendo conquistato lo Scudetto, ma fallito l'obiettivo Champions senza essersi qualificato neanche ai quarti di finale. Sul groppone anche il ko in Supercoppa contro la Lazio e la finale persa di Coppa Italia contro il Napoli.
JUVENTUS, QUAL È IL NOME GIUSTO PER IL DOPO SARRI?

Zidane il sogno, ma sul taccuino c'è Simone Inzaghi

Il sogno della Juventus è quello di "riportare a casa” Zinédine Zidane, capace di vincere 3 Champions League in carriera da allenatore del Real Madrid. L'eliminazione contro il Manchester City potrebbe liberare il francese, ma costerebbe molto caro alla Juventus visto i 12 milioni di ingaggio (netti) di Zizou che pretenderebbe sforzi importanti in chiave mercato.

Juventus-Lazio, Serie A 2019-2020: il tecnico della Lazio Simone Inzaghi (Getty Images)

Credit Foto Getty Images

Sul taccuino c'è anche e soprattutto Simone Inzaghi, già cercato in passato. Serve però trovare un'intesa con Lotito per liberare il tecnico dei biancocelesti e anche questa mission resta difficile visto che la stagione 2020-2021 comincerà a breve. C'è anche l'idea Pochettino, ma anche in quel caso si deve trattare a livello economico (l'argentino chiede minimo 10 milioni netti di ingaggio).

Sarri: "Futuro? Non mi aspetto niente, nei prossimi giorni ognuno dirà la sua"

Champions League
Tutti gli errori della stagione di Sarri (e della Juventus): si può parlare di fallimento?
08/08/2020 A 09:43
Champions League
Le 5 verità di Juventus-Lione: Sarri, bilancio negativo, Ronaldo non vince da solo
08/08/2020 A 08:06