Anche per la stagione 2020/21 sarà possibile effettuare 5 sostituzioni a partita per squadra: questa la decisione presa dall’IFAB che proroga, di fatto, la deroga stabilita lo scorso 8 maggio per far fronte all'emergenza legata al Covid-19. Il perché è presto spiegato, il fatto di cominciare la stagione in ritardo (stagione che si concluderà con gli Europei e la Coppa America) e con poca preparazione fisica.
Il primo passo è stato fatto, adesso starà alla Lega Calcio ufficializzare la decisione anche per quanti riguarda la Serie A poiché ad ogni Federazione viene consentita la possibilità di poter scegliere se mettere in pratica o meno la nuova deroga.
Serie A
Scaroni: "Massara e Maldini restano, ora pensiamo al nuovo stadio"
20/06/2022 ALLE 16:46
Rimarranno tre le finestre temporali entro cui effettuare i cambi, consentendo, dunque, agli allenatori di poter far rifiatare al meglio i propri giocatori in vista della prossima stagione che si preannuncia caratterizzata da un fitto calendario al pari di quella in corso.
Il discorso delle 5 sostituzioni varrà anche per le competizioni internazionali per club, ma anche per le manifestazioni per Nazionali: quindi i 5 cambi saranno disponibili anche per i prossimi Europei.

5 cambi, proteste a distanza, spogliatoi divisi: ecco come la Serie A ripartirà dal 20 giugno

Serie A
Bonucci: "La Juventus merita di entrare nelle migliori otto d'Europa"
27/12/2021 ALLE 13:21
Serie A
Karsdorp: "Prima mi piaceva bere e uscire, ora non succede più"
24/12/2021 ALLE 10:14