JUVENTUS

Gianluigi BUFFON 4,5 - Boga lo beffa con un pallonetto sul quale non può fare davvero nulla. Clamorosa, però, la papera sul gol di Caputo: ed è un errore che pesa come un macigno.

Serie A
Turati al settimo cielo: "Non capisco più nulla, troppe emozioni... E che onore con Buffon"
01/12/2019 A 14:12

Juan CUADRADO 5 - Meno incisivo del solito in fase offensiva, commette il primo dei 3 errori che dà il la al vantaggio del Sassuolo con un passaggio orizzontale senza senso.

Leonardo BONUCCI 6,5 - Sblocca il risultato con un gran destro di precisione chirurgica che si infila nell'angolino basso. In precedenza aveva sfiorato il gol anche di testa. Sempre attento e sicuro dietro.

Matthijs DE LIGT 5 - Nel primo tempo conferma di essere in crescita con un paio di ottime chiusure. Va in tilt a inizio ripresa quando sparacchia malamente il pallone addosso a Caputo e consente all'attaccante del Sassuolo di calciare il pallone del momentaneo 2-1.

Alex SANDRO 5,5 - Non sembra nelle migliori condizioni. In fase difensiva concede troppi spazi e davanti è poco efficace.

Emre CAN 5 - Pronti, via e si divora un gol dal limite dell'area piccola lisciando clamorosamente un pallone solo da spingere in rete su assist di Higuain. Scalda i guantoni di Turati con un destro a giro, poi col passare dei minuti i giri del suo motore diminuiscono. E nella ripresa spreca un altro pallone a due passi da Turati.

dal 54' Blaise MATUIDI 6 - Offre il suo solito contributo in termini di corsa e sacrificio. Non a caso quando entra lui il Sassuolo fa molta più fatica a ripartire. Prezioso.

Miralem PJANIC 6 - Senza dubbio uno dei più lucidi nella Juventus. I suoi lanci a tagliare il campo sono sempre precisi. Prova a rendersi pericoloso anche su punizione ma senza fortuna.

Rodrigo BENTANCUR 6,5 - Corre tantissimo, si sacrifica in fase di copertura e nella ripresa strappa la standing ovation dello Stadium con uno straordinario recupero che interrompe una pericolosa ripartenza del Sassuolo. Ottima gara.

Federico BERNARDESCHI 5,5 - Parte con un buon piglio, ma col passare dei minuti la sua verve si spegne. Negli ultimi 20 minuti manca il suo apporto e Sarri inevitabilmente lo toglie a inizio ripresa.

dal 53' Paulo DYBALA 7 - L'argentino è in un momento di forma straordinaria. Si procura il rigore, fa impazzire i difensori del Sassuolo e va a un passo dal gol con un destro ravvicinato deviato da Turati in corner con la punta delle dita.

Gonzalo HIGUAIN 5,5 - Ha sulla coscienza un gol sbagliato nella ripresa con un sinistro debole da due passi. Si muove con la solità generosità, ma è meno incisivo e determinato rispetto al solito al momento di concludere.

dal 79' Aaron RAMSEY 6 - Ha a disposizione pochi minuti ma riesce comunque a lasciare il segno sulla partita: prima con un destro bloccato in qualche modo da Turati, poi con un cross calibrato sulla testa di Ronaldo proprio allo scadere.

Cristiano RONALDO 6,5 - Non è al top e si vede, soprattutto nel primo tempo. Ma nella ripresa fa un paio di cose decisamente importanti: una punizione indirizzata sotto l'incrocio che non si tramuta in gol solo per uno straordinario intervento di Turati, e il calcio di rigore del definitivo 2-2 trasformato con freddezza.

All.: Maurizio SARRI 5,5 - Juve poco concentrata e cattiva in avvio, e soprattutto messa sotto per larghi tratti del match da un Sassuolo coraggioso. La scelta di schierare Buffon non paga, anzi costa carissima. E questo Dybala non può essere lasciato in panchina.

Leonardo Bonucci - Juventus-Sassuolo Serie A 2019-20

Credit Foto LaPresse

SASSUOLO

Stefano TURATI 8 - Esordisce in Serie A a 18 anni allo Stadium, il campo più difficile della Serie A. Roba da far tremare le gambe dall'emozione. Eppure è di gran lunga lui il migliore in campo. Nel secondo tempo compie almeno tre parate straordinarie: sulla punizione di Ronaldo, sul destro ravvicinato di Dybala e sulla conclusione da due passi di Ramsey. Complimenti davvero a questo ragazzo.

Jeremy TOLJAN 6 - Uno dei più positivi e propositivi nella prima parte di gara, poi nel finale va inevitabilmente in difficoltà quando la Juventus alza il ritmo e schiaccia il Sassuolo nella sua metà campo.

MARLON 6,5 - Ottima prova. Sempre ben piazzato, arriva quasi sempre prima degli altri su ogni pallone.

Filippo ROMAGNA 5,5 - Bene fino all'episodio del rigore: ma quell'entrata in ritardo su Dybala in piena area è un'ingenuità troppo grossa per non influire sul giudizio finale.

Georgios KYRIAKOPOULOS 6,5 - Prestazione interessante del 23enne greco, che presidia bene la corsia di sinistra. Non rinuncia a spingersi in avanti, anzi: prova a mettere in difficoltà Cuadrado cercando il fondo con buona personalità e continuità.

Manuel LOCATELLI 6,5 - Tocca tantissimi palloni, a volte perde un tempo di gioco perché la velocità non è il suo forte, ma è un punto di riferimento per i compagni in mezzo al campo. Prova anche il destro da fuori impensierendo Buffon. Ripresa in sofferenza, ma se la cava molto bene.

Francesco MAGNANELLI 6,5 - Solito lottatore in mezzo al campo: non tira mai indietro la gamba e il campo pesante esalta il suo spirito battagliero.

Hamed Junior TRAORE 6,5 - Agisce da trequartista quando il Sassuolo entra in possesso palla e interpreta bene il ruolo. Va anche vicino al gol nel primo tempo con una girata di testa alta di poco. Mossa azzeccata di De Zerbi: la Juventus fa fatica a leggee i suoi movimenti.

dal 62' Alfred DUNCAN 6 - Gioca lo spezzone di gara più complicato quando serve l'elmetto. E dà il suo contributo in termini di quantità facendo schermo davanti alla difesa.

Filip DJURICIC 6 - Partita di spessore del serbo che si mette a disposizione della squadra cercando di creare superiorità numerica nelle ripartenze e dando una mano quando è il momento di tamponare. Si vede poco davanti.

dal 72' Mert MULDUR 6 - Gettato nella mischia da De Zerbi nel rovente finale, si mette in trincea a difendere il 2-2.

Francesco CAPUTO 6,5 - Punta avanzata nel 4-2-3-1 impostato da De Zerbi, è letale per i bianconeri. Prima confeziona l'assist per il gol di Boga, poi firma il gol del momentaneo 2-1 con un destro sporco (anche se in questo caso deve ringraziare Buffon).

Jeremie BOGA 7,5 - Partita a tutto campo dell'ivoriano che segna un gran gol con uno scavetto a beffare Buffon, crea la superiorità numerica sulla trequarti e si rende utile anche in fase di copertura. A tratti è letteralmente imprendibile.

dal 90' Federico PELUSO s.v. - Entra in campo solo nei minuti di recupero, non giudicabile.

All.: Roberto DE ZERBI 7 - Applausi a questo Sassuolo che si presenta allo Stadium senza paura e con tanta voglia di giocare a calcio. Approccio super al match, palla rigorosamente a terra e la scelta di puntare su un 4-2-3-1 che mette in chiara difficoltà la Juventus. Oltre al coraggio (premiato) di puntare su un portiere di 18 anni.

Sarri: "Spero che il Pallone d'Oro lo vinca Ronaldo, lui è diverso dagli altri"

Serie A
È un Sassuolo da applausi: la Juventus stavolta non sfonda, allo Stadium finisce 2-2
01/12/2019 A 13:22
Serie A
Turati lanciato a sorpresa contro la Juventus: il portiere classe 2001 sfida il 41enne Buffon
01/12/2019 A 11:38