Calcio
Serie A

Milan, Pioli: "Ibra può essere convocato. L'Europa? Pensiamo ad una gara alla volta"

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Stefano Pioli - Lecce-Milan - Serie A 2019/2020 - Imago pub only in ITAxGERxSUIxAUT

Credit Foto Imago

DaDavide Fumagalli
30/06/2020 A 12:57 | Aggiornato 30/06/2020 A 12:58
@DavideFuma

Il tecnico rossonero alla vigilia della sfida in trasferta con la Spal: "Non è il momento di guardarci indietro. Ora abbiamo un tour de force importane con 30 punti a disposizione. Calhanoglu è un leader sia tecnico che morale. Donnarumma è tra i primi tre portieri al mondo".

Dopo le vittorie con Lecce e Roma, il Milan punta a dare continuità: mercoledì sera i rossoneri sono attesi dalla trasferta di Ferrara contro la Spal. Il tecnico Stefano Pioli potrebbe ritrovare Zlatan Ibrahimovic come ha detto in conferenza stampa:

Psicologicamente sta bene, lui è un leone con grande determinazione. Ieri ha fatto un buon allenamento, se farà lo stesso oggi può essere convocato
Serie A

Milan, senti Theo: "Resto in rossonero, questa è la mia miglior stagione. Maldini ha creduto in me"

18/06/2020 A 12:41

Il Milan è in un buon momento e punta a dare continuità, anche per tenere vivo il sogno Europa: "Dobbiamo continuare così, sono soddisfatto della vittoria contro la Roma, ma non abbiamo fatto ancora nulla. Due punti a partita è un'ottima media. Riuscire a tenerla sarebbe positivo, poi vedremo se basterà per l'Europa. Dobbiamo solo pensare ad una partita alla volta. Domani servirà grande attenzione e concentrazione perchè sarà una gara complicata che andrà affrontata con determinazione. Se meritavamo più punti in classifica? Per far crescere la squadra ci vuole tempo, c'è voluto lavoro e sacrificio per portare avanti le nostre idee. Ma non è il momento di guardarci indietro".

Poi Pioli parla dei singoli, partendo da Hakan Cahanoglu: "Hakan è un grande giocatore, lo sto stimolando per diventare un giocatore ancora più determinante. Ha tutto per fare bene, corre, ha qualità, secondo me è arrivato il momento per lui di diventare un top player. Per me lui è un leader sia tecnico che morale, ma questo lo devono riconoscere soprattutto i suoi compagni".

Passando per Donnarumma e la sua situazione contrattuale sullo sfondo:

Non so se il miglior portiere del mondo come ha detto Maldini, ma sicuramente è tra i primi tre. Io lo vedo sereno e determinato, ha un ottimo atteggiamento, lo vedo felice a Milanello e lo vedo ancora nel Milan

Infine un commento su Ante Rebic, in gol anche contro la Roma e in un certo senso determinante anche come vice-Ibrahimovic: "Lui ci ha messo tanto del suo, sono felice del suo atteggiamento, deve essere da esempio per tutti. Anche se prima è stato impiegato poco, ora si ritagliato il suo spazio. E' questa la mentalità giusta".

Come cambia il MIlan se dovesse acquistare Luka Jovic

00:01:52

Serie A

Milan, sfuma l'affare Kouassi. Il difensore classe 2002 approderà al Bayern Monaco

16/06/2020 A 18:48
Serie A

Rebic chiede scusa e riparte: sarà titolare a Lecce e il Milan pensa di riscattarlo subito

15/06/2020 A 15:30
Contenuti correlati
CalcioSerie AMilanSPALPiù
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo