AAA italiani cercasi. Il Milan che verrà con tutta probabilità parlerà tedesco, se davvero si concretizzerà l'avvento di Ralf Rangnick, sia che svolgerà il ruolo di Dt sia che diventi il nuovo allenatore. Per affermarsi in Italia però il nuovo arrivato avrà bisogno di aiuto, sia per la lingua sia per l'adattamento a un club importante e complesso come quello rossonero.

Sulla Gazzetta di oggi si fanno i nomi di chi potrebbe dare una mano a Rangnick nel prossimo futuro: il primo nome è quello di Arriedo Braida, storico direttore sportivo del Milan di stampo berlusconiano, che il Milan lo conosce ma fino al 2003, anno in cui si è separato dai rossoneri, per iniziare la collaborazione con il Barcellona. Ora però Braida è senza squadra ed è tornato a Milano, ecco il perché del suo nome in orbita Milan.

Europa League
Pioli: "La sofferenza fa parte di queste partite"
2 ORE FA

Daniele Bonera è il secondo nome fatto dalla Rosea: lui il Milan lo conosce perché arrivato come collaboratore di Giampaolo e rimasto anche con l’arrivo di Pioli. Sicuramente si tratterebbe di un profilo più giovane e più a contatto con la squadra, che - secondo i report - stravede per lui: dopo l'esperienza a Villarreal, Daniele studiando per conseguire il patentino Uefa Pro e tiene un profilo basso.

Braida e Bonera, due profili diversi tra passato e presente: Rangnick e Gazidis ci pensano.

Paolo Maldini e quella cena con papà Cesare che cambiò per sempre la storia del Milan

Europa League
Le pagelle di Milan-Bodø/Glimt 3-2: Çalhanoglu, che show
2 ORE FA
Europa League
Milan col brivido, ma va al playoff: 3-2 al Bodø/Glimt
3 ORE FA