Nessuno degli oltre 20.000 appassionati che domenica pomeriggio erano nel parcheggio fuori San Siro a festeggiare lo scudetto n°19 nella storia dell’Inter, credeva che sarebbe finita in modo così repentinamente il matrimonio fra Antonio Conte e la Beneamata: il tecnico leccese però all’indomani della risoluzione del contratto col club neocampione d’Italia, ha affidato a Instagram il proprio messaggio di saluto per il popolo interista e per i suoi giocatori. Una lettera da cui traspare l’orgoglio per il lavoro, i progressi e i traguardi ottenuti in due anni, la riconoscenza per i calciatori, collaboratori, presidente,dirigenti che lo hanno supportato in questo biennio intenso e soprattutto la riconoscenza eterna al popolo interista a cui ha regalato una gioia che attendevano da più di 10 anni.

Antonio Conte, tutto il meglio delle conferenze in 4'

La lettera di Antonio Conte

Serie A
Conte dopo Sarri e Allegri: perché chi vince lo Scudetto cambia?
27/05/2021 A 12:36
"Che percorso in questi due anni! Ogni giorno abbiamo fatto crescere in noi sempre più forza, determinazione, volontà e sacrificio, riuscendo a spezzare le logiche della mediocrità di cui spesso siamo circondati. No scuse, no alibi, ma solo lavoro, lavoro e lavoro, unito al rispetto ed all’educazione. Abbiamo riportato lo scudetto all’Inter dopo 11 anni, ma soprattutto riportato l’Inter nel posto dove merita di stare per storia e tradizione.
GRAZIE a chi ha reso possibile tutto questo! Calciatori, Staff, Presidente, Dirigenti e Tutte quelle persone che ci hanno aiutato e supportato in questi due anni. Ai tifosi dell’Inter mi permetto di dire, che in un periodo molto difficile per tutti a causa della pandemia, abbiamo sempre sentito il loro supporto, calore e vicinanza. L’immagine della Coppa dello Scudetto alzata dall’anello più alto di San Siro con Voi in festa, la porterò sempre con me! GRAZIE! Ad Maiora Semper!!!".

Conte, vincere e dirsi addio: fra ristoranti, carri e sfoghi

Calciomercato 2020-2021
Conte, addio all'Inter: nell'accordo la clausola anti-Juve
26/05/2021 A 21:39
Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46