Andrea Agnelli ha preso un grosso pugno allo stomaco, avrà la forza di rialzarsi? La Superlega, presentata dal presidente della Juventus come la lega che avrebbe rivoluzionato il calcio e rilanciata addirittura come salvifica per l'attuale sistema calcio (questa la versione di Florentino Perez), è fallita ancora prima di cominciare. Nel giro di 48 ore tutto il mondo del calcio si è rivoltato contro chi voleva "tenere il pallone tutto per sé".
CONVINTO DELLA BONTÀ DEL PROGETTO, MA NON SI PUÒ FARE UN TORNEO A SEI SQUADRE
Agnelli in tutto questo ha avuto un ruolo critico per la nascita della Superlega, prima cercando di sponsorizzare il progetto in Italia, poi in Europa, lasciando l'ECA per mettersi contro la UEFA e imbarcarsi in questa impresa, già fallita prima di cominciare. Proprio questo rapporto con l'UEFA è ormai compromesso, e ora anche in Lega Serie A le relazioni con gli altri presidenti saranno difficili tra trattare: saranno in molti a chiedergli conto circa il mancato accordo sulla decisione di lasciar entrare i fondi nella massima serie (1,7 miliardi di euro in ballo).
Calcio
Superlega, salta tutto! La nota: "Rimodelliamo il progetto"
21/04/2021 A 05:14

Ceferin: "Agnelli persona immorale, per me era un amico"

Dentro la Juve

All'interno della stessa Juventus la situazione com'è? Rimanendo sul piano dei rapporti, quelli con il cugino John Elkann non risultano certo idilliaci, mentre sul piano più prettamente economico, i conti non tornano già da un po'. E' vero, Andrea Agnelli è il presidente dei 9 scudetti consecutivi, e questo non glielo toglie nessuno, ma è anche quello dei cambi continui di allenatore negli ultimi tre anni e dell'investimento maxi su Cristiano Ronaldo, senza mai arrivare all'agognata Champions League.
Si vocifera già di un possibile addio (Alessandro Nasi il prossimo della lista?). Quindi la domanda è questa: Andrea Agnelli sarà ancora il presidente della Juventus nel prossimo futuro?
AGNELLI DOVREBBE LASCIARE LA JUVENTUS?

Aria pesante

Il presidente Andrea Agnelli - raccontano da Sky - è stato tutto il giorno in riunione in ufficio alla Continassa: probabilmente lui stesso non si aspettava che in un giro così ristretto di posta praticamente tutti i presidenti esteri gli si sarebbero rivoltatto contro. Al momento non risultato dimissioni in arrivo da parte dello stesso Agnelli, ed Exor non sembra averle richieste. C'è tensione, alta tensione, ma non aria di dimissioni. Almeno non in questo momento. Ma la situazione è in continua evoluzione.

Proprietario Liverpool: "Chiedo scusa a tutti i tifosi"

Serie A
Mihajlovic: "Con la Juve manderanno l'arbitro giusto"
43 MINUTI FA
Serie A
Chiesa: "A 13 anni ho pensato di smettere"
7 ORE FA