Non è la prima volta che si sfoga, ma questa volta lo fa in maniera fragorosa: Rocco Commisso ne ha per tutti in conferenza stampa. Il tecnico uscente (Iachini) e il prossimo, Vlahovic (una delle poche notizie positive della stagione della Fiorentina), gli obiettivi che erano e saranno da raggiungere, il confronto sempre più acceso con i giornalisti, l'attacco a Firenze e a Cairo. C'è stato davvero di tutto nella conferenza stampa voluta fortemente dal presidente viola.

Vendita, Cairo, giornalisti: il meglio di Commisso in 6 minuti

"Ho intenzione di mettere in vendita la Fiorentina. Siccome a Firenze siete tutti ricchi, me ne torno in America e vendo la Fiorentina ai fiorentini. Però dovete fare come ho fatto io, nello spazio di due settimane dovete mettere una parte del 30-35%. Poi si fa il contratto e tutto... Siccome mi chiamano mattonaro. Mettete come garanzia qualche casa, mi sembra un buon accordo".
Serie A
Milan-Fiorentina 2-1, pagelle: Amrabat fulcro viola, Tomori totem
13/11/2022 ALLE 20:06

Commisso ne ha per tutti

"Lo Spezia è stato pagato 22 milioni. I Della Valle ha pagato 0 per acquistare la Fiorentina, idem De Laurentiis e Lotito. E quanto ha pagato il proprietario del Parma? Circa 60 milioni di euro. Io invece lo speso i soldi veri. Faccio i debiti in America e porto i soldi. Ora basta, io ho intenzione di mettere in vendita la Fiorentina".
"Ho speso 170 milioni per acquistarla. Poi 80 milioni per risanarla, poi altri 85 milioni di euro per il centro sportivo. Io voglio tornare in America e vendere la Fiorentina ai fiorentini, a quelli che hanno soldi... Però dovete fare come fatto da me: di questi 335 milioni di euro dovete mettere una caparra di 35 milioni di euro nel giro di dieci giorni e poi andare avanti. Io vi do una opportunità, soldi in cambio di garanzie. Voi dite che ci sarà un fiorentino disposto ad acquistarla? Questa offerta finisce entro dieci giorni... Io esporto il marchio Fiorentina negli USA, lo promuovo, e qui a Firenze ci sono solo attacchi su di me. Perché?

Il presidente della Fiorentina Rocco Commisso

Credit Foto Getty Images

Vi è venuta la diarrea a voi a Firenze che c’era il rischio di retrocedere?! Avevate paura voi giornalisti di non guadagnare più sulla Fiorentina, di perderci soldi?Sono io che ci ho messo soldi sulla Fiorentina, qua l’unico che mette soldi sono io

"Voglio le scuse di Cairo"

"Io non rispondo al Corriere Fiorentino. Il Corriere Fiorentino se vuole che parli della Fiorentina, sia loro che la Gazzetta hanno sbagliato perché sono controllati da Cairo. Fino a che non riceverò delle scuse scritte e diranno la verità sull'incontro con Sarri, se c'è stato o non c'è stato, non parlerò con questo giornale. Hanno detto bugie e i giornalisti fiorentini quando sono state dette delle bugie, devono intervenire. Questa è la cosa giusta da fare. Se io dico una bugia, intervenite su di me, se lo dicono i giornalisti, intervenite su di lui. De Ponti, il direttore del Corriere Fiorentino, non ha verificato se Barone fosse a incontrare Sarri. Non ha avuto il coraggio di dire che Barone aveva detto la verità. Come è possibile lavorare per un giornale che dice bugie. Può darsi che Poesio (altro giornalista, ndr) abbia avuto una informazione sbagliata, ma il giorno dopo va corretto. Io credo che il comando di questa operazione è arrivata da un'altra parte, da qualcuno che vuole male alla Fiorentina. Vi ricordate i cartellini rossi? Ci sono persone che non potranno venire al Centro Sportivo e che non hanno il permesso di fare quello che vogliono fare tramite la nostra proprietà. Io ho il diritto di proprietà e di fare ciò che voglio in casa mia".

Commisso si sfoga: "Nessun presidente della Fiorentina ha investito come me"

Serie A
Milan-Fiorentina, moviola: è fallo di Rebic su Terracciano sul gol?
13/11/2022 ALLE 18:19
Serie A
Il Milan torna a -8 dal Napoli: 2-1 alla Fiorentina, autogol di Milenkovic
13/11/2022 ALLE 16:35