È sempre difficile scindere la vita pubblica con quella privata. A volte ci si riesce di più, altre meno. Per Armando Izzo ricordare il passato è certamente doloroso ma ora che il presente gli sorride, forse lo è un po' di meno. Anche per questo il difensore del Torino, nel corso di un'intervista concessa a Cronache di Spogliatoio rivela particolari molto toccanti sulla sua vita privata e sul luogo di nascita.
“Spesso i miei compagni mi fanno delle domande su Scampia. Gli faccio vedere le foto e ogni volta mi dicono che vorrebbero vedere la situazione di persona. Il più interessato di tutti è Tomàs Rincòn. Ho una storia molto simile a quella di Paulo Dybala. Io e lui, infatti, veniamo dal nulla. Inoltre, anche lui quando era piccolo ha perso suo padre. Una volta, dopo un derby tra Toro e Juve, sono andato da lui e gli ho detto: ‘Paulo, noi due abbiamo una storia simile. Ci onora tutto ciò che abbiamo fatto. Noi siamo simili’. Dopodiché ci siamo abbracciati. Quando ho lasciata Scampia avevo tanta paura, ma, quando sono tornato, ero diventato una persona migliore. Potevo dare un esempio agli altri ragazzi, una speranza“
Serie A
Juric: "Belotti non riesce a correre. Rientro? Non abbiamo date"
19 ORE FA

Perché Cuadrado è l'arma in più della Juve

Serie A
Torino-Lazio: probabili formazioni e statistiche
20/09/2021 A 15:48
Serie A
Toro-Juve, "Maratona" vuota: "Non accettiamo le restrizioni"
20/09/2021 A 14:55