Juventus-Napoli, si va avanti. La "partita infinita", che si doveva giocare lo scorso 4 ottobre, sarà disputata mercoledì 7 aprile alle 18.45, come da programma. "Non abbiamo un focolaio e non essendoci un focolaio non abbiamo elementi per rimandare Juventus-Napoli. Al momento le positività non sono tali da giustificare un intervento dell’ASL così drastico, però vigiliamo. Ad oggi la partita si gioca. Non c'è un cluster"
Nemmeno la positività di un terzo giocatore della Juventus - Federico Bernardeschi, dopo Bonucci e Demiral - induce Carlo Picco, direttore dell'ASL di Torino a rimandare il match. Queste le sue dichiarazioni a Radio Punto Nuovo.
Serie A
Cannavaro: "Pirlo va tutelato, MLS meglio della Serie A"
06/04/2021 A 09:25

Giocatori isolati

"Quello che posso dire e poi le comunicazioni più tecniche sono sempre rimandate al dipartimento della comunicazione. È vero che Bernardeschi ha giocato, ma è l'unico elemento che riscontriamo. Ovviamente faremo verifiche e vigileremo, ma per ora la situazione è questa.Il focolaio è stato in parte contenuto per il fatto che i giocatori sono stati isolati. Al momento le positività non sono tali da giustificare un intervento dell'ASL così drastico, però vigiliamo. Ad oggi la partita si gioca"

Tutta la classe di Santi Cazorla: il cucchiaio perfetto sul rigore

Calciomercato 2020-2021
Juventus, subito Allegri se Pirlo perde contro il Napoli
06/04/2021 A 06:41
Serie A
Pirlo: "VAR? Rizzoli ha ragione, se c'è bisogna usarlo..."
25 MINUTI FA