Milan e Juventus chiamano, l’Inter risponde. I nerazzurri di Conte battono di misura l’Atalanta di Gasperini e si riportano a 6 lunghezze dal Milan e a 10 punti dalla Juventus di Andrea Pirlo. Una vittoria fondamentale per la Beneamata che si conferma capolista mentre l’Atalanta torna a casa con un ko che fa male. Solo gioia invece per l’Inter che trova il 10° successo consecutivo casalingo, il settimo complessivo di fila che conferma la squadra di una squadra cinica, coriacea, monolitica che settimana dopo settimana sembra pronta per vincere quello Scudetto che manca da 11 anni. Anche se Conte non ne vuole ancora sentire parlare e scherza.
Scudetto in tasca? Se guardo in tasca ora mi trovo 40 euro perché ho speso per fare benzina e mi ritrovo solo 40 euro
Serie A
Inter-Atalanta, le pagelle: Lukaku non sfonda, Skriniar decisivo
08/03/2021 A 22:17
Le concorrenti avevano vinto e si erano avvicinate: inevitabilmente avvertivamo una certa pressione, che aumenterà sempre di più. Inoltre affrontavamo un’Atalanta che prende punti a tutte le grandi: contro di loro, senza la giusta attenzione, si rischia l’imbarcata. Portiamo a casa una vittoria importantissima contro una squadra che avrebbe potuto dare fastidio per lo scudetto e che ora va a -13: faccio i complimenti a loro. Un solo tiro nello specchio e un gol? Ma abbiamo avuto tante chance per segnare, anche con Lukaku. Le abbiamo sprecate, l’Atalanta si è resa pericolosa nel primo tempo con un paio di corner. Ha anche cambiato modo di giocare, in particolare nella fase di non possesso: evidentemente, ci temeva. E non dimentichiamoci che sfidavamo il secondo miglior attacco del campionato, al quale abbiamo concesso solo due occasioni da gol: stiamo cercando il giusto equilibrio e la costanza diventa fondamentale se, alla fine, vuoi vincere".

"Lautaro formidabile in difesa, tutti sanno che alla vittoria si arriva col sacrificio"

"Oggi voglio fare un plauso speciale a Lautaro. Non solo si è impegnato nella fase di possesso, ma anche in quella difensiva: gli avevo chiesto di sacrificarsi, si abbassava e usciva in continuazione… Faccio i complimenti a lui e alla squadra, tutti sono devoti alla causa: sanno benissimo che per arrivare alla vittoria serve, appunto, il sacrificio. Ora. abbiamo due partite prima della sosta contro Torino e Sassuolo, domani farò riposare i ragazzi e ci prepareremo per le prossime. Ricordo che la nostra forza è il gruppo: anche chi sta giocando meno come D’Ambrosio, Gagliardini, Kolarov si sta rivelando decisivo. È doveroso ringraziare questi calciatori: i risultati arrivano anche grazie a loro”.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Conte: “Ora favoriti? Nella mia carriera ho sempre giocato per vincere”

Serie A
Gasperini: "Ko per un episodio, è l’anno dell’Inter e si vede"
08/03/2021 A 22:14
Serie A
Skriniar abbatte l’Atalanta: l’Inter vola, 1-0 a San Siro
08/03/2021 A 19:09