Un trend che pare rispecchiare quello dell’ultimo anno a livello di risultati. La Juventus vanta ancora la rosa più costosa del campionato italiano, ma in diminuzione rispetto al recente passato. Il Milan è al quarto posto dietro anche a Inter e Napoli, ma in netta crescita. Le valutazioni registrate da Transfermarkt confermano una sensazione comune. A San Siro, mercoledì 6 gennaio alle ore 20.45, si affrontano due squadre forti, preparate, con grandi giocatori a disposizioni e diversi talenti destinati a brillare in futuro. La capolista rossonera ha una chance per far fuori la rivale bianconera dalla corsa Scudetto, la squadra di Pirlo vuole iniziare la sua vera rimonta dopo una prima parte di campionato abbastanza deludente. Sarà una grande sfida.
https://i.eurosport.com/2020/07/07/2846710.jpg
Serie A
Orchestra contro tenore, al Diavolo il pronostico
04/01/2021 A 20:52

Rosa del Milan: quanti giocatori in vetrina

Attualmente il valore complessivo della rosa rossonera è di 487 milioni di euro, in crescita del 22% rispetto ai 399 milioni del febbraio 2020, proprio appena prima del lockdown. Tanti giocatori rossoneri hanno aumentato il valore del proprio cartellino, da Theo Hernandez a Franck Kessie, da Ismael Bennacer a Rafael Leao. Se prendiamo il gennaio 2018, e quindi 3 anni fa, il Milan tra le big è quella che è cresciuta di più in percentuale come valore della rosa (+42%, considerati gli allora 344 milioni complessivi). Senza dimenticare che nella rosa a disposizione di Pioli ci sono sempre giocatori con valutazioni molto alte sul mercato come Donnarumma (60 milioni) o Romagnoli (35), oltre a potenziali crack futuri come Hauge e Saelemaekers. E che in quest’ottica la società milanese sta ancora trattando il rinnovo di Hakan Calhanoglu, per evitare una minusvalenza su un giocatore che ha un cartellino valutabile tra i 30 e i 35 milioni di euro altrimenti.
https://i.eurosport.com/2021/01/05/2965920.png

Rosa Juventus: qualcuno in calo

La rosa bianconera è quella con il più alto valore di mercato in Serie A (692 milioni di euro) e una di quelle con il più alto valore in Europa. Il problema è che solo un anno fa, a gennaio 2020, la Juventus si attestava sugli 810 milioni di euro come valore della rosa, 14.5% in più rispetto ad ora. Sono calati i valori di giocatori come Paulo Dybala, Federico Bernardeschi, Alex Sandro, mentre sono rimaste elevate le valutazioni di De Ligt (75 milioni), Ronaldo (valutato ancora 60 milioni), Bentancur o Szczesny e sono arrivati giocatori destinati a veder crescere il loro valore come Chiesa o Kulusevski.In generale, però, la Juventus anche a causa di questo inizio di stagione complicato ha visto affievolirsi il vantaggio economico che aveva nei confronti delle altri rivali.

Pioli: "Il Milan è una squadra vera ora"

Quale futuro? Nel post Covid tante cose cambieranno

La sensazione generale, quindi, tra Juventus e Milan è antitetica, anche perchè quella rossonera è una delle rose più giovani in Europa, mentre quella bianconera ha iniziato un’operazione di ringiovanimento solo nelle ultime due sessioni di mercato. In ogni caso, per comprendere meglio l’evoluzione delle valutazioni dei cartellini dei giocatori bisognerà attendere la fine della pandemia e il ritorno alla vita normale. Come già spiegato più volte tutto potrebbe cambiare, visto che ora tanti club stanno attraversando periodi finanziariamente difficili nei quali non si possono prevedere grandi investimenti. Resta un’unica certezza: la distanza tra Milan e Juventus non è più quella di due o tre anni fa, vedremo se la sfida di San Siro confermerà questa deduzione.

Pirlo: "No alibi; Quagliarella? Grande attaccante"

Calciomercato 2020-2021
Pjaca lascia la Juventus: ufficiale l'approdo al Torino
5 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Ronaldo torna al lavoro e sorride alla Juventus: "Felice"
6 ORE FA