Milan e Juventus chiamano, l’Inter risponde. I nerazzurri di Conte battono di misura l’Atalanta di Gasperini e si riportano a 6 lunghezze dal Milan e a 10 punti dalla Juventus di Andrea Pirlo. Una vittoria fondamentale per la Beneamata che si conferma capolista mentre l’Atalanta torna a casa con un ko che fa male perché i bergamaschi hanno fatto la partita, creato occasioni, avuto il predominio territoriale ma non sono riusciti a scalfire il muro eretto da capitan Handanovic e comapgni. Resta la prestazione anche se nel postgara ai microfoni di Sky Gian Piero Gasperini non nasconde la propria delusione per una sconfitta maturata su una palla inattiva.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Skriniar abbatte l’Atalanta: l’Inter vola, 1-0 a San Siro
08/03/2021 A 19:09
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi
"Se la rigiocherei così altre 100 volte? Direi di sì, abbiamo fatto una buona gara sia nel primo che nel secondo tempo. Abbiamo perso per un calcio d’angolo, un po’ confuso, abbiamo perso per un episodio. Abbiamo perso su calcio d’angolo, con un po’ di sfortuna su quella palla che ha ballato nell’area. Noi ne abbiamo avute due clamorose nel primo tempo. Abbiamo perso per un episodio, non cambio la partita che abbiamo fatto. Abbiamo fatto una buona partita, abbiamo spinto, abbiamo sfiorato il gol. Abbiamo fatto la nostra gara, siamo soddisfatti della gara. Riteniamo che per la gara che abbiamo fatto la sconfitta ci stia stretta, siamo arrabbiati per questo. Abbiamo perso con l’Inter, ma noi ne usciamo con convinzione da questa partita. Come si fa gol all’Inter? Non è che l’Inter ti concede tante situazioni, devi essere cinico nelle occasioni che hai. Ne abbiamo costruite alcune, ce ne sono state alcune di pericolose. Poi nel finale si sono chiuse in tanti, e anche lì ci vuole la giornata giusta. Con la squadra schierata così bassa non è che ti presenti davanti al portiere da solo. Le situazioni sono queste, spesso ti capita il tiro giusto, e la palla entra, come il gol subito. Siamo molto soddisfatti della prestazione che abbiamo fatto, forse per questo siamo rammaricati per il risultato. Abbiamo giocato con l’Inter, prima in classifica, candidata allo scudetto e si vede che è il suo anno”.

Conte: “Ora favoriti? Nella mia carriera ho sempre giocato per vincere”

Serie A
Eriksen a Milano in settimana: attesa per i test medici
17 ORE FA
Serie A
Mourinho contro Fortnite: "Un incubo, è una m...a"
30/07/2021 A 18:55