"Tutti conoscevano Zlatan prima del Festival, e allora perché è venuto? Perché gli piacciono le sfide, l'adrenalina, crescere. Se non fai le sfide con te stesso, non puoi crescere. Quando fai le sfide, è come scendere in campo e quando scendi in campo puoi vincere o puoi perdere". Queste le prime parole pronunciate da Zlatan Ibrahimovic sul palco del teatro Ariston durante la quinta e ultima serata del Festival di Sanremo. L'attaccante del Milan, ospite fisso dell'edizione 2021 condotta da Amadeus, si è esibito in un breve monologo nel corso del quale - parlando di se stesso in terza persona come sempre ha fatto durante le sue apparizioni sanremesi - si è rivolto direttamente agli italiani all'ascolto: "Io ho giocato 945 partite e ne ho vinte tante, ma non tutte. Ho vinto 11 scudetti e ne ho perso qualcuno, ho vinto coppe ma ne ho perse altre".

"Grazie Italia, la mia seconda casa"

Serie A
Ibra: "La moto? Un rischio, ma non ho paura. Non potevo far altro"
05/03/2021 A 13:49
"Io sono Zlatan quando vinco e quando perdo. Ho fatto più di 500 gol, ma ne ho anche sbagliato qualcuno, pochi... Qualche rigore è andato male, ma il fallimento non è il contrario del successo. È una parte del successo. Non fare niente è il più grande sbaglio che puoi fare. Ti dico una cosa: se sbaglia Zlatan, puoi sbagliare anche tu. La cosa importante è fare ogni giorno la differenza: impegno dedizione, costanza, concentrazione. Ognuno di voi, nel suo piccolo, può essere Zlatan. Voi tutti siete Zlatan e io sono tutti voi. E questo non è il mio Festival, nemmeno di Amadeus. È il vostro Festival, il Festival dell'Italia intera. Grazie Italia, la mia seconda casa".

Mihajlovic: "Fiorello stonato, temevo ci rovinasse canzone"

Serie A
Sanremo, il motociclista salva-Ibra: "Voleva guidare la moto"
05/03/2021 A 10:55
Serie A
Sanremo, Sinisa-Ibra show: "Amici da una testata". E poi cantano
04/03/2021 A 23:14