Sta per concludersi il countdown per Inter-Atalanta, match che chiude la 26esima giornata di Serie A in un rovente monday night. I nerazzurri hanno giocato giovedì sera e hanno vinto sul campo di un coriaceo Parma: decisiva la doppietta messa a segno da un rinato Alexis Sanchez, mentre il gol di Hernani per i padroni di casa ha contribuito, quantomeno, a mettere un po' di pepe sul finale. Turno infrasettimanale positivo anche per gli uomini allenati da Gasperini, vittoriosi in scioltezza contro il Crotone: 5-1 maturato nella ripresa, dopo che la prima frazione si era conclusa in equilibrio sull'1-1. Proprio 1-1 è stato il risultato finale della gara d'andata giocata l'8 novembre: al vantaggio ospite firmato da Lautaro aveva risposto Miranchuk, in rete all'esordio nel massimo campionato italiano. Chi sta meglio tra Inter e Atalanta? Per capirlo abbiamo messo a confonto le due formazioni reparto per reparto, giocatore per giocatore. In attesa di gustarseli sul terreno di gioco, ecco gli 11 duelli della gara analizzati sulla carta. Le regole d'ingaggio: i segni 1 e 2 indicano rispettivamente la prevalenza dell'Inter o dell'Atalanta, il segno X un sostanziale equilibrio. Nel giudizio si è tenuto conto sia del valore assoluto dei giocatori, sia del loro attuale stato di forma.

Conte: “Ora favoriti? Nella mia carriera ho sempre giocato per vincere”

Handanovic vs Sportiello 1

Calciomercato 2020-2021
Conte-Inter: se sarà Scudetto resterà per aprire un ciclo
06/03/2021 ALLE 11:37
Il capitano nerazzurro è in ripresa dopo un avvio di stagione pieno di critiche e si fa preferire a Sportiello che deve stare attento alla concorrenza serrata di Gollini. Entrambi hanno giocato un numero importante di partite: 21 Gollini, 15 Sportiello (16 se si considerano anche i minuti finali della sfida contro il Verona, in cui è subentrato dopo i problemi fisici del collega). Insomma, il classe '92 vuole riprendersi in pianta stabile la titolarità ma lo sloveno in questo momento resta un gradino sopra.

Skriniar vs Romero 2

Lukaku funge da terminale avanzato e grazie alle sue doti fisiche è molto difficile limitarlo, compito che verrà affidato quasi certamente a Cristian Romero che all'altro gigante milanese, il rossonero Zlatan Ibrahimovic, ha dato filo da torcere, torcendo pure l'avversario non solo per aver "annullato" lo svedese, ma perché lo scorso 23 gennaio a San Siro ha pure segnato il primo gol. Skriniar è un mastino in marcatura, ma Romero è cresciuto molto in questo senso e anche in fase d'impostazione, oltre ai gol su palla inattiva che indirizzano la scelta.

Romero esulta dopo il gol - Milan-Atalanta - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

De Vrij vs Toloi 1

Quando ha la palla l'Inter, Skriniar e Bastoni giocano alti e larghi, quasi ali. In pratica, la difesa diventa a uno e de Vrij la regge sulle sue spalle. Toloi, che come Djimsiti deve costantemente giocarsi una maglia da titolare con Palomino, deve rincorrere. De Vrij è un'altra cosa.

Bastoni vs Djimsiti 1

Bastoni è stato il migliore del pacchetto difensivo a Parma per l'ottimo lavoro in entrambe le fasi. Attento a non farsi superare e sempre in fiducia nell'uno contro uno, si prende ormai il lusso di lanciare più volte Perisic nel corridoio mancino con rara maestria. Il futuro in Nazionale è garantito. Djimsiti ci proverà. Se in un primo momento sembrava, infatti, che il difensore avesse riportato la frattura del setto nasale e fosse quindi a rischio la sua presenza sia con l'Inter che addirittura col Real Madrid (martedì 16 marzo), nei giorni seguenti sono state escluse fratture. Se anche dovesse giocare Palomino, il nostro gettone ricadrebbe comunque su Bastoni.

Hakimi vs Maehle 1

L’esterno danese classe 1997 ha stupito tutti. Perché a Bergamo c’è l’abitudine di dire che per adattarsi al gioco di Gasperini servono dei mesi, a volte addirittura una stagione intera. Invece Maehle è stato buttato nella mischia fin da subito, complice l’infortunio di Hateboer. E non ha sfigurato, anzi. Già 14 presenze in maglia nerazzurra, compreso l’esordio in Champions contro il Real Madrid. Domenica a Genova è arrivato il primo assist, per il gol dello 0-2 di Gosens, mentre la prima rete è stata annullata per fuorigioco (non suo). La sua sfortuna? Dall'altra parte c'è Hakimi: 6 gol, 6 assist, il miglior terzino destro della Serie A. Da quella parte contro Gosens sarà uno spettacolo...

Hakimi sblocca Inter-Spezia

Credit Foto Getty Images

Brozovic vs De Roon 1

Il rendimento di Brozovic quest'anno è sopra ogni aspettativa. Non sono tanto gli assist e i gol ma è soprattutto la continuità del croato ad averlo reso il perno del centrocampo di Conte. All'inizio per mancanza di alternative, poi per meriti, è diventato insostituibile. De Roon è fondamentale per Gasperini e a San Siro ha già fatto una gran figura contro il Milan. Sarà un bel duello.
Tweet

Barella vs Freuler 1

Centrocampista italiano di sicuro avvenire, Barella migliora anno dopo anno e con Conte è maturato tantissimo. Freuler è uno dei senatori di Gasp. L'Atalanta di Gasperini è nata contro il Crotone nel 2016: all'epoca c'erano solo lo svizzero e Toloi. Noi prendiamo il nuovo che avanza e lasciamo per un attimo da parte l'esperienza.

Perisic vs Gosens 2

Perisic è stato rivitalizzato da Conte in un ruolo a tutta fascia che il croato ha dovuto digerire per scalzare Young dalla titolarità e finendo anche per ricoprirlo bene nelle ultime uscite. Gosens, però, a quota 9 gol, ha eguagliato il suo record di marcature in un singolo campionato di Serie A stabilito nella scorsa stagione. Che giocatore!

Vidal vs Pessina 2

Eriksen è stato rimesso al centro del villaggio conquistando la fiducia di Conte e il posto. Il danese, però, è sembrato stanco a Parma e Vidal scalpita. Pessina, d'altro canto, sta decollando e il suo ruolo da trequartista potrebbe spaccare la partita. Dall'Atalanta all'Atalanta via Verona questo ragazzo ha nel mirino un sogno chiamato Europeo. La sua continuità vince di fronte al rendimento globale sia di Eriksen, protagonista solo da un mese, che di Vidal, contraddistinto da alti (pochi) e bassi (molti).

Lukaku vs Zapata 1

Muscoli, centimetri e gol. Uomo squadra e uomo assist. Regista offensivo. Lode a Lukaku (ma averne di Zapata, per carità).

Lautaro vs Muriel 2

Rende di più da titolare o a partita in corso? Il dibattito tra gli amanti del Fantacalcio è sempre d'attualità ma la verità è che Luis Muriel rende e basta. Quest'anno il bottino è notevolissimo con 18 gol e 9 assist (cifre in costante aggiornamento). Averne di dubbi del genere, Lau-Toro capirà.

Muriel - Atalanta-Napoli - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

La formazione tipo di Inter-Atalanta

https://i.eurosport.com/2021/03/08/3008115.jpg

Conte: "Vincere con la Juve ci ha svoltato la stagione"

Serie A
Inter: dai problemi cinesi alla bolla scudetto
05/03/2021 ALLE 15:28
Serie A
Inter-Atalanta: probabili formazioni e statistiche
05/03/2021 ALLE 12:26