48 presenze in Serie A possono bastare per diventare uno dei calciatori stranieri di culto degli ultimi 30 anni della nostra massima serie? A Taribo West, che oggi festeggia 47 anni, sono bastati per stregare il cuore degli appassionati e lasciare una traccia indelebile nella mente e nel cuore dei compagni di squadra. Dalle treccine multicolore, al temperamento ruvido in campo e bizzarro fuori, dalla fede (che lo ha portato a diventare un pastore pentecostale) alle avventure fuori dal comune: Taribo West nel suo biennio interista e nella sua breve (ed interlocutoria) parentesi nel Milan – 4 presenze e 1 solo gol – a cavallo fra il 1997 e il 2000 ha aiutato i nerazzurri a vincere la Coppa Uefa 97/98 segnando anche un gol decisivo nei quarti di finale contro lo Schalke 04, ma soprattutto ha conquistato tutti con il suo modo di essere e di fare che l’hanno reso un personaggio con la ‘P’ maiuscola. Per celebrare nel giorno del suo compleanno, anche se sulla sua reale età c’è sempre stato un alone di mistero, la figura del difensore nigeriano ecco per voi cinque divertentissimi aneddoti sulla sua avventura italiana.

Quando disse a Lippi "mister devo giocare, me l’ha detto Dio!"

Serie A
Gigi Simoni, papà gentiluomo dell'Inter di Ronaldo: una delle squadre più amate dal popolo interista
22/05/2020 A 14:10
"Stagione ’99, sabato mattina siamo in campo per l’allenamento, Lippi consegna le casacche e dice la formazione che avrebbe giocato il giorno seguente. Taribo era fra quelli che non aveva ricevuta la pettorina e prima di iniziare il riscaldamento, propedeutico alla partitella, alza la mano e col suo vocione prese la parola. . ‘Mister, Dio mi ha detto che io devo giocare!’. Io mi rotolai a terra a ridere, Lippi si ricompose subito e gli rispose : ‘Ca...o, a me non ha detto niente’”. [Christian Vieri]

Taribo West

Credit Foto Getty Images

"Quando sparì per un mese e tornò alla Pinetina solo a febbraio"

"Ricordo benissimo quando a gennaio Taribo sparì per un mese, lo chiamammo ma si erano perse le tracce. Tornò il 1° febbraio e quando lo incrociai alla Pinetina gli chiesi: ‘Taribo che hai fatto, ti abbiamo cercato tutti per settimane!’. Lui rispose: ‘Capitano, mi sono sposato. Nel mio paese, un mese di vacanza...”. [Javier Zanetti a Christian Vieri]

Ma quanti anni ha Taribo? Ronaldo, le scarpe e quella domanda senza risposta...

"Ero nell’under 16, eravamo in ritiro con la nazionale brasiliana per due settimane, a quel tempo avevo 15 anni, e giocammo un amichevole con la Nigeria Under 20, dove giocava Taribo. Loro erano velocissimi, erano adulti, noi avevamo solo 15 anni. In quell’occasione mi sono scambiato le scarpe con Taribo, ma non ci conoscevamo ancora. Dopo tanti anni nel ‘97 ci siamo ritrovati all’Inter, lui aveva la mia età (ride, ndr), non si sa quanti anni ha”. [Ronaldo a Christian Vieri]

Quel compleanno con gli invitati tornati a casa a pancia vuota

"Un giorno Taribo ci invitò a casa sua. Ci dice ‘è il mio compleanno, arrivate verso le 19:00’. Arriviamo eravamo in 8-9 a casa sua, Taribo ci accolse e iniziò a pregare... Passa un’ora, poi due. Si fanno le 21 e tutti avevamo una fame! Alla fine trascorse tre ore a pregare. E ci disse, il compleanno è finito, e siamo andati via senza mangiare...”. [Javier Zanetti a Christian Vieri]

La parola più usata

"Quando Taribo ti chiedeva di passargli la palla ti urlava ‘ulalaaaa’... Penso che fosse la parola che più abbia utilizzato nella sua avventura italiana”. [Nicola Ventola a Christian Vieri]

Italia-Australia 2006, Cannavaro a Buffon: "Non mi stressare"

Serie A
Dumfries: "Hakimi? Non sento pressione. Ringrazio de Vrij"
25/08/2021 A 07:53
Serie A
Zanetti: "Non posso mentire ai tifosi, sarà un anno complicato"
20/08/2021 A 11:13