La Covisoc, la commissione di vigilanza sulle squadre di calcio professionistiche, ha chiesto chiarimenti all'Inter e al gruppo Suning in merito alla situazione economico-finanziaria del club. Lo scrive il quotidiano Repubblica secondo cui la proprietà nerazzurra avrebbe risposto assicurando alla Covisoc l'intenzione di onorare tutti gli impegni presi fino alla fine della stagione. "La Covisoc negli ultimi giorni aveva inviato questionari ai club che attraversano un momento societario delicato - scrive Repubblica -. Il censimento ha coinvolto anche la Roma, che di recente ha cambiato proprietà, altre società di Serie A, numerose di B e C. L'Inter è stata fra le prime a rispondere, illustrando la sua situazione economica: dal rinvio del pagamento degli stipendi (su cui la Covisoc chiedeva spiegazioni) alla situazione generale della liquidità. Da qui a fine anno dovrà sborsare 195 milioni fra compensi dei giocatori, rate per l'acquisto dei cartellini e interessi. Entro novembre dovrà rinegoziare i due bond da 375 milioni complessivi con scadenza nel 2022".

Vendita del club: le trattative proseguono

Serie A
Marotta: "Cessione Inter? Spero in una soluzione veloce"
05/02/2021 A 19:59
Repubblica sottolinea inoltre che la presa di posizione di Suning e la dichiarazione di voler rispettare tutti gli impegni finanziari non preclude affatto la futura vendita dell'Inter, anzi: "In Cina gli Zhang continuano a lavorare per la cessione di quote di capitale - si legge -. Nonostante Suning abbia fatto sapere di considerare interrotta la trattativa con BC Partners, l'offerta del fondo londinese è comunque arrivata a Nanchino. Dai 750 milioni iniziali di valutazione complessiva, ritenuti pochi da Suning, la società di private equity potrebbe salire puntando a rilevare la quasi totalità delle quote".

Conte: "Società? Voci interessano ma non devono influenzarci"

Serie A
Barella e Perisic stendono la Fiorentina: Inter in vetta
05/02/2021 A 19:16
Serie A
Inter a caccia di soldi: servono 200 milioni
05/02/2021 A 09:08