Inter-Lazio, match della ventiduesima giornata della Serie A 2020-2021 andato in scena a San Siro, si è concluso sul punteggio di 3-1 per i nerazzurri. Gara arbitrata da Michael Fabbri di Ravenna. L'Inter di Antonio Conte in virtù di questo risultato sale da sola al comando della classifica a quota 50 punti, a +1 sul Milan, mentre la Lazio di Simone Inzaghi rimane ferma a quota 40 e viene raggiunta al quinto posto da Napoli e Atalanta. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Lukaku trascina l'Inter al 1° posto: 3-1 alla Lazio
14/02/2021 A 19:20
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Le pagelle dell'Inter

Samir HANDANOVIC 6,5 - Nel primo tempo è bravissimo a togliere dall'angolino una rasoiata di Immobile. Spiazzato dalla deviazione fortuita di Escalante.
Milan SKRINIAR 7,5 - Muro insuperabile. Di testa le prende tutte e anche nell'uno contro uno si fa sempre trovare pronto. Prodigiosa la stoppata su Correa nei primi 45 minuti.
Stefan DE VRIJ 6,5 - Discorso simile a quello del collega di reparto. Bravo sui palloni alti, attento nelle letture e negli anticipi. Una garanzia.
Alessandro BASTONI 6,5 - Dalla sua parte Lazzari spinge senza tregua ma, grazie anche al supporto di Perisic, non si fa mai trovare impreparato.
Achraf HAKIMI 6 - Partita difensiva del marocchino che nel primo tempo non trova mai gli spazi per sgasare come suo solito. Nella ripresa ha più spazi davanti a sé e va anche vicino al gol. Rischia il rosso per proteste, non la sua migliore partita.
dal 90' Danilo D'AMBROSIO s.v. - Gioca solo i minuti di recupero, ingiudicabile.
Nicolò BARELLA 6,5 - Mette il campo il solito mix di generosità e fosforo. Prezioso il filtro davanti alla difesa e le ripatenze palla al piede che aprono il campo.
Marcelo BROZOVIC 7 - Giro palla e verticalizzazioni, la sua è una regia sapiente e intelligente. Dà i tempi alla squadra e mette lo zampino nel secondo e nel terzo gol. Conte non rinuncia mai a lui e anche stavolta si è capito il motivo.
Christian ERIKSEN 7- Nel vivo del gioco, tocca più palloni del solito e li gestisce con intelligenza e classe. Se utilizzato con continuità può diventare un valore aggiunto nel girone di ritorno.
dal 72' Roberto GAGLIARDINI s.v. - Si piazza in mezzo al campo a fare densità ma gioca troppo poco per essere giudicato.
Ivan PERISIC 6,5 - Prova di grande dedizione e sacrificio del croato, utile non solo in fase di spinta ma anche (se non soprattutto) quando si tratta di ripiegare.
dal 90' Matteo DARMIAN s.v. - In campo solo nei minuti finali.
Lautaro MARTINEZ 6,5 - Indirizza la patita procurandosi un rigore con un bello scatto in profondità. Ottimo feeling con Lukaku ed è proprio il belga a mettergli su un vassoio d'argento il pallone del 3-1.
dal 78' Alexis SANCHEZ s.v. - Entra a risultato acquisito, non giudicabile.
Romelu LUKAKU 8,5 - Implacabile dagli undici metri, timbra la doppietta con un destro ravvicinato che non dà scampo a Reina. Nel momento più delicato del match parte in contropiede come un treno, travolge Parolo e confeziona per Lautaro l'assist per il più comodo dei gol. Uomo partita.
dal 90' Andrea PINAMONTI s.v. - Entra in campo solo nei minuti di recupero.
All. Antonio CONTE 7,5 - Vittoria convincente contro la squadra più in forma del campionato. Eriksen e Perisic dal 1' si rivelano scelte azzeccate. Inter quadrata, solida e cattiva al punto giusto. Vetta della classifica riconquistata e tra una settimana c'è un derby che potrebbe dire molto in ottica futura.

Adam Marusic e Achraf Hakimi - Inter-Lazio Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images

Le pagelle della Lazio

Pepe REINA 6 - Sui gol di Lukaku e Lautaro Martinez non può fare nulla, bravo ad accartocciarsi su altre due conclusioni molto insidiose del belga.
PATRIC 5 - Va in crisi perché dalla sua parte è semprein inferiorità numerica quando Eriksen si alza a dare manforte a Perisic. Sfortunato a tenere in gioco Lukaku nell'azione del 2-0.
Francesco ACERBI 6 - Sui gol dell'Inter non ha particolari responsabilità. Gioca da centrocampista aggiunto piazzandosi stabilmente sulla trequarti sinistra in fase di costruzione. Nella ripresa spara alle stelle una ghiotta palla gol.
Wesley HOEDT 5 - Schierato in extremis a causa dell'infortunio di Radu, parte bene ma la distrazione in occasione del fallo da rigore su Lautaro è fatale. Un solo errore, ma pesante. Esce dopo l'intervallo.
dal 46' Marco PAROLO 6 - Entra dopo l'intervallo e va a fare il difensore. Strepitosa una chiusura in tackle scivolato su Hakimi che impedisce al marocchino di segnare il 3-0, poi però deve alzare bandiera bianca di fronte al'accelerazione di Lukaku.
Manuel LAZZARI 5,5 - Moto perpetuo sulla destra. Grinta e polmoni al servizio della squadra. Di fronte però ha Bastoni e Perisic che non gli concedono nulla.
Sergej MILINKOVIC-SAVIC 6 - È il più in forma tra i biancocelesti, ma a San Siro si accende solo a sprazzi. Lascia il segno sulla patita calciando la punizione da cui nasce il gol (casuale) di Escalante.
Lucas LEIVA 6 - Solito lavoro di quantità in mezzo al campo e anche uno splendido tracciante in profondità per Lazzari. Inzaghi lo lascia negli spogliatoi all'intervallo per alzare la pressione.
dal 46' Gonzalo ESCALANTE 6 - Ha il merito di riaprire la partita con il più casuale dei gol, una deviazione di coscia su cannonata di Milinkovic-Savic su punizione.
Luis ALBERTO 5,5 - Un piacere vederlo col pallone tra i piedi. Produzione industriale di aperture e verticalizzazioni in avvio, però si spegne troppo presto e per la Lazio sono dolori.
dal 78' Andreas PEREIRA 5,5 - Ingresso in campo senza squilli, impegna Handanovic solo nel recupero con un destro non irresistibile.
Adam MARUSIC 6,5 - Esce a testa altissima dal duello con Hakimi costringendo il marocchino a stare molto basso soprattutto nella prima parte del match.
Joaquin CORREA 5,5 - Tantissimo movimento, quando parte in velocità palla al piede non lo prendi mai. Poca concretezza negli ultimi sedici metri, non vede mai la porta.
dal 70' Felipe CAICEDO 5,5 - Si piazza in area di rigore alla ricerca di qualche palla sporca, ma a parte una spizzata di testa non si vede mai.
Ciro IMMOBILE 5 - Impegna Handanovic nel primo tempo con un destro indirizzato nell'angolino basso ed è questo il suo unico squillo in una serata opaca.
dal 70' Vedat MURIQI 5,5 - Può fare ben poco di fronte a giganti come Skriniar e De Vrij. Neutralizzato senza problemi dalla difesa nerazzurra.
All. Simone INZAGHI 6 - La corsa della sua Lazio si ferma proprio sul più bello, ma la prova di San Siro (risultato a parte) è un'ulteriore conferma che i biancocelesti lotteranno fino alla fine per le prime posizioni.

Conte: "Agnelli? Mi scuso, ho reagito in modo sbagliato"

Serie A
Inter-Lazio, moviola: rigore su Lautaro, buono il gol di Lukaku
14/02/2021 A 18:56
Calciomercato 2020-2021
Inter: no all'Atletico per Lautaro, Nainggolan (per ora) resta
13 ORE FA