Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro il Benevento. Tanti i temi toccati dal tecnico bianconero, li riportiamo in queste dichiarazioni. Iniziando ovviamente dal tipo di partita che si aspetta Pirlo contro i Sanniti: “È una gara importante perché viene prima di una sosta quindi può esserci un po' la testa alla nazionale e ai giorni liberi. Questo però è già stato detto e messo in testa. Domani è una partita fondamentale per il nostro percorso in campionato perché affrontiamo una squadra che magari non sta attraversano un ottimo momento però ha fatto risultati importanti e sa stare bene in campo e difendersi bene. Conosco bene l'allenatore quindi sappiamo di affrontare una squadra che vorrà fare risultato e dovremo stare molto attenti”.

Sui tanti infortunati

Speriamo tutti di recuperare Dybala. Adesso avrà una/due settimane di tempo per potersi unire alla squadra però aspetteremo di giorno in giorno per averlo a disposizione dopo la sosta. Buffon sta meglio, adesso vedremo se farlo partire dall'inizio. Degli altri ci sono fuori Ramsey, Demiral e Alex Sandro che non ha recuperato per domani”.
Calciomercato 2020-2021
Kaio Jorge, la mossa della Juve per averlo a gennaio
8 ORE FA

Sulla potenziale pressione all’Inter

Sì dobbiamo. Il nostro dovere è quello di mettere pressione e possiamo farlo solo vincendo partita dopo partita. Questa sera non giocano e noi abbiamo l'opportunità di avvicinarci però dipenderà solamente da noi. Dobbiamo fare una grande partita e portare a casa i tre punti”.

Sugli obiettivi da qui alla fine

Voglio vedere una crescita sul piano del gioco. Adesso avremo più tempo per lavorare quindi avremo tempo per mettere in atto certi meccanismi che non abbiamo avuto fino adesso per il poco tempo e le tante partite. Quindi adesso ci concentreremo ancora di più sull'organizzazione di gioco. Adesso avremo quasi tutti i giocatori disponibili e avremo la rosa per potere lavorare e migliorare la nostra qualità di gioco”.

Sulla gestione di Ronaldo

No non ci abbiamo ancora pensato. Ronaldo ha ancora un anno di contratto quindi siamo felici che possa continuare a giocare con noi alla Juventus. A livello tecnico e tattico non ci abbiamo ancora pensato perché siamo concentrati nel finire al meglio la stagione. Siamo ancora nel pieno della stagione ed è giusto che ci concentriamo nel finire al meglio. Poi lui quest'anno ha fatto un sacco di gol ed è indiscutibile, però è giusto che pensiamo a finire al meglio questa stagione”.

Sulla questione Scudetto

Con la squadra ho parlato e non solo questa volta ma tanto tempo fa. Ogni partita analizziamo momento e futuro. Sappiamo che dobbiamo vincere più partite possibili ma non dipenderà solo da noi, ma dipenderà molto da quello che faranno le altre squadre. Dobbiamo concentrarci sul nostro lavoro sapendo che abbiamo la possibilità di vincere tutte le partite e facendo questo metteremo maggiore pressione a chi sta davanti. La squadra è convinta, è consapevole di quello che può fare e di poter recuperare punti. Siamo convinti che dipenderà solo esclusivamente da noi facendo il nostro lavoro ogni domenica”.

Sul rinvio di Inter-Sassuolo

"Siamo stati informati come tutti gli altri e abbiamo accettato come tutte le decisioni. Noi e altre squadre siamo andati a giocare con dei malati. Sono state fatte delle cose diverse in questo caso rispetto ad altri. Capita purtroppo in un momento positivo per l'Inter che avrà la possibilità di lavorare non mandandoli neanche in nazionale. In questo senso sono stati anche fortunati".

Pirlo: "Stop Inter per Covid? Fortunati a fermarsi ora..."

Sul tracollo italiano in Europa

Bisogna guardare a 360°, ormai una squadra italiana non vince una coppa da oltre dieci anni. L’ultima è stata l'Inter, poi la Juve ha fatto due finali. Bisogna fare un discorso generale e ne abbiamo parlato anche con la società. Va fatto un progetto pensando a quello che succede in Europa in questo momento ma anche cosa è successo negli questi anni. Pensando al futuro della Juventus e del calcio italiano per tornare a quei livelli che fanno sì che si possa tornare al vertice anche in Europa”.

Su Dybala

Non è una condizione fisica perché si sta allenando ma senza palla. Nell’ultimo periodo ha ancora avvertito del dolore quando tocca la palla e nei cambi di direzione. Questo sarà l’ultimo passo prima del rientro. Purtroppo l'abbiamo avuto poco a disposizione e quindi dall’inizio non lo abbiamo mai avuto al 100%. Sto parlando con lui perché anche lui ha voglia di giocare e vuole mettersi a disposizione, speriamo possa essere un grande acquisto per il rush finale”.

Pirlo: "Ronaldo? I campioni parlano sul campo"

Calciomercato 2020-2021
Donnarumma-Juve: Allegri bloccò l'affare fatto
14 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
Juve-Ronaldo, settimana della verità. Inter: Lukaku incedibile
21 ORE FA