Hellas Verona-Napoli, match della 19a giornata della Serie A 2020-2021 andato in scena allo stadio Bentegodi di Verona si è concluso col punteggio di 3-1. Vantaggio Napoli a freddo con Lozano dopo 9 secondi, i partenopei sono rimontati da Dimarco, Barak e Zaccagni. Grazie a questo successo il Verona sale a 30 punti, mentre il Napoli scivola al 6° posto. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Aaah, come gioca il Verona! Napoli ribaltato, 3-1 Hellas
24/01/2021 A 13:33

Le pagelle dell’HELLAS VERONA

Marco SILVESTRI 6,5 – Un intervento clamoroso su Demme col Napoli avanti 1-0. Si conferma uno dei migliori del campionato anche oggi.
Pawel DAWIDOWICZ 6 – Partita precisa, senza sbavature o clamorosi meriti da segnalare.
Koray GUNTER 6 – Pulito al centro e attento su un contropiede pericoloso di Lozano. Dal 76’ Mattia LOVATO – sv.
Federico DIMARCO 6,5 – Partire con un errore così clamoroso ne avrebbe stesi tanti. E invece questo ragazzo rimette la testa dentro la partita ed esce alla distanza, trovando la redenzione col gol e non solo. Un attestato delle qualità mentali, questo, ancor più importante di un’eventuale buona partita senza errori. Dal 56’ Giangiacomo MAGNANI 6 – Entra e si prende quasi subito un giallo. Ma gestisce bene un finale di gara lanciato per il Verona.
Marco Davide FARAONI 6,5 – Si conferma giocatore dal piede delicato: vedere la lettura e l’assist proprio per il gol di Dimarco.
Adrien TAMEZE 6,5 – Sostanza in mezzo, intensità, capacità di sacrificarsi per la squadra. Promosso anche lui.
Ivan ILIC 6 – Il Verona gira tutto bene e anche Ilic dà il suo contributo. Senza particolari picchi o azioni da segnalare, ma è preciso.
Darko LAZOVIC 6,5 – Poco preciso in un’occasione sottoporta, si rifà alla distanza con una seconda parte di gara davvero eccellente. C’è anche l’assist per il gol di Zaccagni.
Antonin BARAK 7 – Una delle anime di questo Hellas: giocate preziose, spesso sempre di prima. Rapido a pensare e ad eseguire, come in occasione del taglio, controllo e tiro che portano al gol.
Mattia ZACCAGNI 7 – Un primo tempo sornione, ma alla distanza esce confermandosi come il migliore in questa super stagione del Verona. Un assist per Barak da vedere e rivedere; il gol a chiudere la partita. Da Nazionale. Dall’82’ BESSA – sv.
Nikola KALINIC 5 – Davvero poco nel gioco, dà la sensazione di essere l’unico corpo un po’ estraneo a un Verona ben integrato nei suoi automatismi. Dal 56’ Samuel DI CARMINE 5,5 – Sull’azione che porta al 3-1 di Zaccagni di fatto, il suo, è un gol sbagliato: ci mette 20 minuti a caricare il tiro. Ecco, se il Verona ha un limite è forse proprio là davanti.
All. Ivan JURIC 8 – Gli hanno cambiato mezza squadra ma questo Verona va ancora meglio dell’anno scorso. Una squadra che gioca bene, corre ma che soprattutto ha le idee chiare. L’Hellas sa sempre cosa fare e nonostante una mazzata contro una squadra sulla carta più forte, reagisce con la mentalità di una grande. E questa è la palese mano del tecnico. Davvero applausi.

Le pagelle del NAPOLI

Alex MERET 6 – Incolpevole sui gol, si era reso autore di una parata importante già nel primo tempo.
Giovanni DI LORENZO 5 – Non segue la scalata delle marcature ed è anzi fortemente in ritardo sul gol di Dimarco.
Nikola MAKSIMOVIC 5 – Poco preciso al centro. Rischia grosso con Zaccagni, non dà la sensazione di trasmettere sicurezza al reparto.
Kalidou KOULIBALY 5,5 – Meno brillante del solito, incappa in qualche sbavatura non da lui. E nervoso alla fine dà anche la stecca punitiva a Zaccagni che gli costa il giallo.
Elseid HYSAJ 5 – Si vede davvero poco in fase di spinta e come soffre in copertura da quella parte.
Diego DEMME 6 – Si conferma uomo importante lì in mezzo per Gattuso, assai superiore a Fabian Ruiz in questo ruolo: l’assist in avvio, il gol sfiorato, ma anche tanta legna. Uno dei pochi positivi. Dal 65’ Mattia POLITANO 6 – Ingresso comunque sufficiente, con un paio di spunti interessanti.
Tiemoue BAKAYOKO 5 – Soffre il dinamismo e la capacità di uscita di prima del Verona. Si fa beffare anche dal taglio di Barak che porta al gol. Dall’82’ Eljif ELMAS – sv.
Hirving LOZANO 6 – Il più brillante della fase offensiva del Napoli. Il gol a freddo ma anche le tante insidie create in uno contro uno. Insieme a Demme uno dei pochi a salvarsi, oggi, per il Napoli.
Piotr ZIELINSKI 5 – Praticamente mai pervenuto. Una partita davvero in ombra per uno delle sue qualità tecniche. Dall’82’ Stanislas LOBOTCKA – sv.
Lorenzo INSIGNE 5 – Parte con il piglio di chi vuole cancellare a tutti i costi quanto accaduto in Supercoppa. L’avvio brillante però non è proseguito con una partita costante, ma anzi a calare, volta alla voglia di strafare e spesso invece incappando in errore. Dopo un’ora Gattuso capisce e lo leva. Dal 60’ Dries MERTENS 5 – Non è al meglio e si vede: sanguinoso il suo pallone perso che porta al 3-1 degli scaligeri.
Andrea PETAGNA 5,5 – Lavora per la squadra, generoso come sempre. Fatica però a crearsi spazi che portino a reali pericoli offensivi. Dal 65’ Victor OSIMHEN 5,5 – Entra con la voglia di spaccare tutto, ma più che due falli e il rischio di giallo dell’arbitro non combina. Servirà un po’ di tempo per riaverlo al meglio.
All. Gennaro GATTUSO 5 – Partite con un gol di vantaggio avrebbe dovuto facilitare i compiti del Napoli, che invece rallenta e finisce sotto. La sua resta una squadra troppo schizofrenica: capace di grandi partite così come di evidenti blackout. C’è tanto da lavorare. Anche perché per qualità complessive il Napoli è da prime 4 posizioni.

Gattuso: "Insigne non brillantissimo, deve voltare pagina"

Serie A
Spalletti: "Non sopporto la squalifica, ma pagherò una multa alla squadra"
20 ORE FA
Serie A
Venezia-Verona: probabili formazioni e statistiche
UN GIORNO FA