Roma-Napoli, match della 28a giornata andato in scena allo stadio Olimpico di Roma, si è concluso col punteggio di 0-2. A decidere la doppietta di Mertens che rilancia il Napoli di Gattuso nella lotta Champions. La Roma concede invece l'ennesima caduta in uno scontro diretto. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Mancini gol e rissa sfiorata: Roma, col Porto è 1-1
17 ORE FA

Le pagelle della Roma

Pau LOPEZ 4,5 – Non è nemmeno una questione di posizionamento della barriera, quanto del fatto che sul suo palo, per forza, deve fare qualcosa in più. Non del tutto esente da colpe anche sul secondo gol. Insomma: serataccia.
Gianluca MANCINI 6 – Alla fine il migliore del reparto. Non si macchia di errori, ma è grinta e personalità in una squadra che in questi scontri diretti di grinta e personalità sembra mancare.
Bryan CRISTANTE 5,5 – Qualche errorino di troppo in uscita. Meno pulito e preciso del solito. In un ruolo non suo, questo è sempre da ricordare.
Roger IBANEZ 5 – Davvero ingenuo il fallo con cui mette giù Zielinski e regala una punizione troppo ghiotta al Napoli.
Rick KARSDORP 6,5 – Una delle costanti di questa stagione della Roma. Anche in una serata non di grande brillantezza dei suoi gioca per spingere. E ci riesce tutto sommato bene.
Lorenzo PELLEGRINI 6 – Unico a provarci anche nel primo tempo. Un bel tiro da fuori, un buon inserimento di testa a inizio ripresa, un palo. La sostanza di fondo però non cambia: soffre, anche lui, troppo, una Roma a lungo scollata nel pressing. Dall’83’ KUMBULLA – sv.
Amadou DIAWARA 5,5 – In mezzo soffre molto la capacità di palleggio di un Napoli che fa ciò che vuole: la Roma, infatti, è a lungo troppo scollata nel suo pressing. Dal 67’ Gonzalo VILLAR 6 – Prova qualche inserimento, fa anche sentire i tacchetti quando deve. Presenza positiva in un secondo tempo in cui la Roma comunque è salita.
Leonardo SPINAZZOLA 5,5 – Oggi spinge un po’ meno del solito, anche perché la Roma intuisce che è Karsdorp stasera l’uomo più caldo, quindi preferisce andare a a destra.
PEDRO 5 – Praticamente mai pervenuto. Disperso, per il campo, finisce con irritare e con l’irritarsi. Non si capisce bene esattamente cosa abbia da lamentarsi, infatti, quando dalla panchina lo richiamano ad uscire. Dal 67’ Carles PEREZ 6 – Ingresso di discreta personalità. Prova qualche giocata, ma senza fortuna.
Stephan EL SHAARAWY 5 – Serata decisamente poco brillante anche per lui. Disperso tra le linee, è spesso anticipato o inconcludente.
Edin DZEKO 5,5 – Si ritrova tra due clienti scomodi come Maksimovic e Koulibaly. Ne vede poche anche lui. E non era al meglio. Dal 67’ Borja MAJORAL 5,5 – Non cambia la sostanza col suo ingresso: tra i due giganti, fa la stessa fine di Dzeko.
All. Paulo FONSECA 5 – Le sue pagelle, negli scontri diretti in Italia, sono un copia/incolla. Su 22 partite contro le prime 6 della classe, da quando è in Serie A, ne ha vinte solo 3. Troppo, troppo poco. Ed è evidentemente un problema di timore, di personalità. O non si capisce nemmeno troppo bene di cosa, considerando che in Europa, invece, c’è un’altra Roma. Una volta, quando si giocava solo la domenica pomeriggio, per chi andava bene nelle coppe c’era una definizione: bello di notte. Per Fonseca, oggi, nemmeno quello.

Le pagelle del Napoli

David OSPINA 6 – Praticamente mai chiamato in causa.
Elseid HYSAJ 6 – Una bella diagonale nel finale di primo tempo per sventare ogni pericolo. C’è e gioca una partita ordinata.
Nikola MAKSIMOVIC 6,5 – Gioca un primo tempo pulito, con un bell’intervento a mettere fine alla corsa di Ibanez. Più lucido del solito. E’ una buona notizia per Gattuso. Dall’86’ Kostas MANOLAS –sv.
Kalidou KOULIBALY 6 – Guida il reparto con ordine, ma quando stacca la spina mentale – come nell’uscita a mezz’ora dalla fine che regala palla a Pellegrini e porta la Roma a tanto così dal gol – dimostra quel limite che deve ancora limare. Mezzo voto in meno.
Mario RUI 6 – Soffre la spinta di un Karsdorp che anche oggi si conferma come uno dei migliori della Roma. Ma al di là di questo non perde mai la calma e non commette errori.
Fabian RUIZ 6 – Riproposto in un ruolo che, abbiamo imparato, gli si addice assai meno, gioca una partita di personalità ed è positivo anche in interdizione.
Diego DEMME 6,5 – Enorme sostanza, lavoro silenzioso ma imprescindibile. Perno.
Matteo POLITANO 6,5 – Entra nella festa della serata con quella sponda che porta al 2-0. Più in generale nella prima mezz’ora è forse il migliore in campo. Il Napoli là davanti è in ripresa e si vede. Dal 73’ Hirving LOZANO 6 – Ingresso senza infamia e senza lodi.
Piotr ZIELINSKI 7 – Splendido come si conquista la punizione che apre poi le marcature del Napoli. Si muove bene, gioca di fioretto e spada, di tocco e di sostanza. Presenza. Dal 73’ Eljif ELMAS 6 – Entra quando il Napoli deve solo gestire.
Lorenzo INSIGNE 6,5 – Pronti-via ed è subito uno dei più pericolosi. Controlla, si infila, allunga prima e stringe quando deve. Qualità che paga. Dall’86’ BAKAYOKO – sv.
Dries MERTENS 7,5 – Fino alla punizione pare essere disperso per il campo, con il mancato controllo su un 2 contro 1 in campo aperto che apre alle sentenze dei social. Poi però arriva la punizione, il gol di testa e i 100 in carriera in Serie A col Napoli. Dal 66’ Victor OSIMHEN 6 – Riesce nell’impresa di entrare e arrabbiarsi subito con Mancini. Chiarito l’equivoco, fa vedere qualche buona cavalcata. Ma niente di concreto.
All. Gennaro GATTUSO 7 – Stravince la sfida tattica a distanza. Il suo Napoli esce sempre con tempi giusti e qualità sul pressing scadente della Roma. Attenzione perché dopo una stagione falcidiata da enormi mancanze, sta trovando tutte le frecce là davanti. La Juventus è avvisata: il Napoli c’è e nella lotta al 4° posto sarà cliente scomodo.

Gattuso: "Napoli abituata bene. Ora mettiamoci i tappi"

Calciomercato 2020-2021
Roma forte su Shomurodov, Niang verso il Venezia
21 ORE FA
Calciomercato 2020-2021
La Roma accelera per Shomurodov: chiusura più vicina
IERI A 10:27