Sassuolo-Hellas Verona, match della 27a giornata andato in scena al Mapei Stadium di Reggio Emila, si è concluso col punteggio di 3-2. Con questo risultato arrivato grazie ai gol di Locatelli, Djuricic e Traore il Sassuolo di De Zerbi opera il sorpasso all'ottavo posto proprio al Verona di Juric. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Torna alla vittoria il Sassuolo: gol ed emozioni, 3-2 sul Verona
13/03/2021 A 13:34

Le pagelle del Sassuolo

Andrea CONSIGLI 6 – Incolpevole sui gol subiti dal Verona.
Jeremy TOLJAN 5,5 – Un errorino sul primo gol del Verona, con la scalata che gli fa perdere Faraoni.
Vlad CHIRICHES 6 – Guida discretamente il reparto, anche se non è precisissimo in qualche uscita. Dall’87’ Kaan AYHAN – sv.
Gian Marco FERRARI 6,5 – Salva un gol praticamente già fatto con una spaccata sulla linea di porta. Ed è protagonista involontario con il tocco che di fatto vale con un assist per Traore.
Giorgos KYRIAKOPOULOS 5 – E’ da destra che il Verona costruisce i due gol, prima con Faraoni e poi con Lazovic. Non preciso, insomma, in chiusura.
Pedro OBIANG 6 – Buon lavoro in mezzo al campo per dare equilibrio alla squadra, ma nulla di clamoroso o straordinario.
Manuel LOCATELLI 6,5 – Apre con un gol, prosegue con la consueta prestazione di sostanza e intelligenza nel palleggio. Dall’84' Maxime LOPEZ – sv.
Domenico BERARDI 6,5 – Non trova il gol, ma alla fine è spesso protagonista delle azioni offensive più pericolose del Sassuolo. Insomma, è una presenza.
Gregoire DEFREL 6 – Si muove molto, sacrificandosi anche in chiave difensiva. Però alla fine non combina molto là davanti. Dal 67’ Hamed TRAORE 7 – Butta dentro il gol decisivo che spezza l’inerzia ritrovata del Verona e regala i 3 punti.
Filip DJURICIC 7 – Tanti guizzi, oggi, dal punto di vista offensivo. Un gol ma anche ripiegamenti a favore della squadra. De Zerbi lo aveva stuzzicato spesso in stagione, ma oggi gioca una partita di livello. Dal 67’ MARLON 6 – Ingresso senza particolari squilli né macchie.
Francesco CAPUTO 6 – Non segna, ma è fondamentale per i movimenti offensivi della squadra. Certo, quello della scorsa stagione resta un altro giocatore.
All. Roberto DE ZERBI 6,5 – La sua resta una squadra propositiva e che gioca un calcio divertente. Oggi costruisce di più del Verona, gioca probabilmente meglio ma senza un mischione un po’ casuale in area probabilmente non l’avrebbe comunque vinta. Deve essere un punto di riflessione, in quanto prima di questa partita aveva vinto solo una (col Crotone, soffrendo per giunta) delle ultime 10 uscite ufficiali. Insomma, ok il gioco e lo stile. Ma serve ritrovare sostanza.

Le pagelle dell’Hellas Verona

Marco SILVESTRI 6 – Incolpevole su tutti i gol subiti dal Sassuolo.
Giangiacomo MAGNANI 5 – Fatica a contenere un Djuricic oggi scatenato ed è impreciso su più di un pallone in uscita, come sul pallone che porta al gol proprio di Djuricic. Dal 67’ Daniel BESSA 6 – Ingresso in campo senza particolari squilli.
Koray GUNTER 5,5 – Cerca l’aggressività sugli avanti del Sassuolo ma non è sempre pulito. E nemmeno preciso in uscita. Dal 55’ Pawel DAWIDOWICZ 6 – Più precisa la linea del Verona dal suo ingresso in campo.
Federico CECCHERINI 5,5 – Qualche sbavatura anche per lui, dietro, oggi, nel contenere Berardi. Ma il Sassuolo si sa non è una squadra facile da contenere negli spazi.
Marco Davide FARAONI 6 – Impreciso anche lui in fase difensiva, ma anche bravo nel piazzare l’assist giusto nell’occasione del gol di Lazovic. Salvo. Dal 46’ Federico DIMARCO 6,5 – Una sentenza ormai. Difensori con la sua capacità di segnare e creare pericoli in Serie A, solo Robin Gosens. Una certezza del Verona.
Adrien TAMEZE 5,5 – Fatica in mezzo al campo contro un Sassuolo che con Obaing e Locatelli lavora benissimo. Dal 55’ Stefano STURARO 6 – Una ripresa di buona sostanza e intensità.
Miguel VELOSO 5,5 – Un po’ troppo avulso dal gioco. Pecca in grinta che così, alla fine, nasconde le sue qualità.
Darko LAZOVIC 7 – Alla fine il migliore in campo è lui. Un gol, ma anche un assist delizioso per il 2-2 di Dimarco. Certo, non serve all’Hellas per evitare la sconfitta. Ma la prestazione offensiva resta di livello.
Antonin BARAK 6 – Meno incisivo a livello offensivo rispetto al solito, pomeriggio insomma che non brilla come altre volte in questo campionato.
Mattia ZACCAGNI 5,5 – Vale lo stesso discorso fatto per Barak, con l’aggravante che combina ancora di meno. Dall’84’ Eddie SALCEDO – sv.
Kevin LASAGNA 5 – Cerca spesso i movimenti in profondità, ma è un attaccante che non la mette mai e nemmeno crea grandi pericoli.
All. Ivan JURIC 6 – Esce dal campo cacciato per le proteste, ma alla fine in un pomeriggio anche meno brillante del solito il suo Verona era quasi riuscito a strappare il pareggio. I movimenti offensivi esterno su esterno continuano a ricordare molto quelli dell’Atalanta di Gasperini. L’unico, insomma, ad aver preso spunto dalla squadra italiana che alla fine produce probabilmente il calcio migliore.
Calciomercato 2020-2021
Juve, summit Locatelli saltato. Sassuolo: "40 milioni subito"
9 MINUTI FA
Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (22/07)
22/07/2021 A 20:12