Udinese-Juventus, match della 34a giornata andato in scena alla Dacia Arena di Udine, si è concluso col punteggio di 1-2. Juventus salvata nel finale da un rigore e un colpo di testa di Ronaldo. Punti pesantissimi in ottica Champions, con i bianconeri a 69 come Milan e Atalanta. Di seguito le pagelle dell’incontro per scoprire insieme ai voti dei nostri giornalisti i promossi e i bocciati del match, informazioni utili anche per farvi una prima idea se giocate a qualsiasi Fantacalcio.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Calciomercato 2020-2021
Juve, summit Locatelli saltato. Sassuolo: "40 milioni subito"
7 MINUTI FA

Le pagelle dell’Udinese

Simone SCUFFET 5 – Si fa bucare malamente sul proprio palo nell’occasione del gol di Ronaldo.
Rodrigo BECAO 6,5 – Linea perfetta quella dell’Udinese oggi: ben protetto anche dal centrocampo, Becao vince tutti i duelli fisici e non è mai saltato nella giocata individuale.
Kevin BONIFAZI 6,5 – Sempre posizionato in maniera eccellente, prende tutti i palloni di testa e non soffre la presenza di Ronaldo, Dybala o Morata. Dall’84’ SAMIR 4 – Si fa scappare via Ronaldo per il colpo di testa. Cosa che Bonifazi non aveva fatto in tutto il resto della partita.
Bram NUYTINCK 6,5 – Tiene bene su Dybala, chiude con precisione sui palloni alti e anche palla a terra si dimostra preciso.
Nahuel MOLINA 7 – Si fa trovare al posto giusto al momento giusto e punisce Szczesny con un tiro potente ma non imprendibile. Al di là del gol, gara generosissima anche dietro.
Rodrigo DE PAUL 6,5 – Ecco, un giocatore che a questa Juventus farebbe comodo: fosforo e attribuiti. I grandi assenti della stagione juventina. Le grandi costanti che De Paul ha messo in campo oggi, come tutto l’anno, per l’Udinese. Macchia la prestazione con quel braccio largo che vale il rigore: senza quello, sarebbe stato per distacco il migliore in campo.
WALACE 6,5 – Il metronomo centrale di un centrocampo che insieme, soprattutto a livello difensivo, pare lavorare a memoria.
Tolgay ARSLAN 6,5 – Partita gagliarda lì in mezzo, dove l’Udinese fa densità compatta e ha le idee chiare sul da farsi. Dal 72’ Fernando FORESTIERI 6 – Entra col piglio giusto: lotta, si fa vedere, lavora per la squadra.
Jens STRYGER-LARSEN 6,5 – Pericoloso in avvio, gioca un primo tempo di spinta e una ripresa di grande attenzione.
Roberto PEREYRA 6,5 – Una volta trovato il gol, è prezioso in schermo davanti alla difesa ed eccellente nel dar via alle ripartenze.
Stefano OKAKA 6 – Gran lavoro spalle alla porta, fa da boa mettendoci il fisico e dà una grande mano alla squadra.
All. Luca GOTTI 6,5 – Per 83 minuti la sua Udinese controlla la partita senza praticamente mai rischiare. E’ punito dagli episodi, ma non nella sostanza: la sua squadra, oggi, avrebbe meritato ben altro risultato.

Le pagelle della Juventus

Wojciech SZCZESNY 5 – Il gol è una mezza papera. Le voci su Donnarumma e sul suo futuro non gli stanno facendo bene.
DANILO 5 – Sulla punizione di De Paul è in ginocchio che si allaccia le scarpe. E’ stato uno dei migliori della stagione della Juventus, ma oggi anche lui gioca male.
Matthijs DE LIGT 6 – Uno dei pochi incolpevoli nella situazione del gol: stava richiamando i compagni a prestare attenzione su quanto sarebbe accaduto pochi secondi dopo.
Leonardo BONUCCI 6 – Come de Ligt alla fine uno dei pochi a salvarsi e richiamare i compagni. Non brilla di certo, ma per lo meno la testa è in campo.
Alex SANDRO 5 – Giornataccia anche la sua. Al momento della rete subita sta già guardando Szczesny come se la punizione con la barriera fosse già cosa certa. Oltre a quello crossa un’infinita quantità di volte sulle teste della difesa dell’Udinese.
Juan CUADRADO 6 – I suoi tentativi di strappo sono quasi sempre contenuti dai raddoppi dell’Udinese. E i suoi cross, come per Alex Sandro di là, finiscono nel nulla. Per lo meno però ci prova. Dall’85’ Felix CORREIRA – sv.
Rodrigo BENTANCUR 4,5 – Di spalle al momento della punizione calciata da De Paul. Non si capisce esattamente bene per quale motivo. Conferma i limiti di sempre con una partita poco brillante in mezzo al campo ed è a lungo portato a spasso da De Paul.
Weston MCKENNIE 4,5 – Sul gol del vantaggio dell’Udinese dovrebbe essere sul pallone affinché quel pallone non sia battuto in maniera veloce. Dovrebbe... Dall’84’ Adrien RABIOT 6,5 – Butta dentro la palla giusta per la testa di Ronaldo, pescando uno dei rarissimi jolly della sua stagione.
Federico BERNARDESCHI 4 – Anche lui di spalle rispetto alla palla al momento del pallone calciato da De Paul che porta al gol di Molina. Oltre a quello, una partita dove non crea un pericolo e dove l’highlight è in un comico auto-sgambetto dopo un controllo sbagliato. Dal 59’ Dejan KULUSEVSKI 5,5 – Ingresso che non porta grandi spunti alla Juventus.
Paulo DYBALA 4,5 – Anche lui quasi del tutto nullo. Anche lui con enormi responsabilità in quella situazione della punizione, che – lo ribadiamo – è una fotografia di questa Juventus. Dal 66’ Alvaro MORATA 5,5 – Combina pochino dopo l’ingresso in campo.
Cristiano RONALDO 7 – Per 80 minuti gioca forse la sua peggior partita da quando è alla Juventus, poi però si conquista il rigore, lo trasforma e mette dentro il gol che tiene accese le speranze Champions dei bianconeri. Il tutto in una giornata dove la sua squadra – così come, appunto, per 80 minuti, anche la sua prestazione – sono inguardabili. Benedetto.
All. Andrea PIRLO 4 – Scende in campo col vantaggio di un Napoli ripreso nel recupero dal Cagliari e con l’Atalanta bloccata a Sassuolo... E la sua Juventus dorme. Letteralmente. Senza idee chiare, senza testa e senza attributi. Per 83 minuti un trittico devastante che è un po’ anche il manifesto della sua prima stagione da allenatore. Letteralmente salvato da due episodi. Non può essere il risultato, anche questa volta, a salvarlo da un'evidenza palese: questa Juve è un mezzo disastro.

Pirlo: "Mi dispiace per mio figlio che non c'entra niente"

Serie A
Chiellini: "Ho voglia di alzare ancora qualche coppa"
UN' ORA FA
Serie A
Hamza Rafia positivo: Juventus in isolamento
5 ORE FA