Napoli-Milan, sfida valida per l'ottava giornata della Serie A 2020-2021, si giocherà allo stadio "San Paolo" di Napoli domenica 22 novembre con fischio d'inizio alle ore 20.45. Gli azzurri del grande ex di turno Gennaro Gattuso dopo sette giornate hanno totalizzato 14 punti ed occupano il terzo posto, mentre i rossoneri di Stefano Pioli (che non siederà in panchina perché positivo al Covid-19, al suo posto ci sarà Daniele Bonera) guidano la classifica con 17 punti. Queste le dichiarazioni di Daniele Bonera, collaboratore tecnico del tecnico emiliano, alla vigilia della delicata trasferta al San Paolo che mette in palio punti pesanti per la classifica all'inizio di un tour de force che vedrà i rossoneri affrontare 10 partite nel prossimo mese.

I rigori? Se Ibra ha detto che calcia Kessie, alzo le mani.
Europa League
Pioli: "Ibra? Valutiamo, ma dura vederlo già con la Samp"
14 ORE FA

Bonera non ha dunque intenzione intenzione di contraddire l'ex compagno di squadra, che ancora gioca ma che ultimamente sta avendo problemi sui calci piazzati e al quale, però, sembra aver giovato la pausa: "Aveva bisogno di staccare anche mentalmente, si è presentato come sempre da capo gruppo, sappiamo la sua importanza. La squadra è cresciuta in tutti i suoi elementi come responsabilità e cultura del lavoro. Vedere i giocatori che tornavano dalla nazionale solo per salutare e fare terapie mi ha riempito di orgoglio".

Bonera va dunque a sostituire in panchina Stefano Pioli e il sujo vice, che ancora non sono guariti dal coronavirus, ma non si sente impreparato: "Non mi sono mai sentito solo. Abbiamo avuto a disposizione un grande supporto tecnologico e ringrazio la società che ci ha dato immediatamente gli strumenti necessari, il mister è comunque con noi. Faremo una riunione tecnica prima della partita ed eventualmente un check durante l'intervallo per evitare di creare confusione".

A poposito della partita, Bonera ritrova Rino Gattuso, altro suo ex compagno di squadra: "Ritroverò Rino come avversario e sono felice di tornare al San Paolo. Sfida scudetto? Tutte le partite sono importanti, non lo vedo come un esame finale. Sappiamo l’importanza, è solo un tassello per un eventuale successo finale. Gattuso è un amico in campo e fuori".

Infine, sugli infortunati a partire da Rebic: "Ante è un giocatore importante, che deve avere una condizione buona per esprimersi. Non è al 100%, il problema al gomito lo condiziona ma è fondamentale. Leao? Le sue condizioni verranno valutate fra una decina di giorni".

Napoli-Milan: numeri, statistiche, curiosità

Europa League
Pioli: "Allenare in smartworking? Non funziona..."
15 ORE FA
Europa League
Pioli negativo al Covid: in panchina contro il Celtic
UN GIORNO FA