Si chiama World Lab Technologies il fondo di investimento ufficialmente interessato all'acquisto del Milan. Lo hanno reso noto, attraverso un comunicato, gli studi legali che hanno ricevuto il mandato di gestire l'attività di consulenza in Italia. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli dell'operazione che, come precisato nella nota, "verranno forniti in seguito, nell'eventualià in cui Alexandr Jucov (fondatore e gestore del fondo WLT, ndr) raggiungerà un'intesa di massima con il fondo Elliott".

Il comunicato ufficiale

Serie A
Milan di rigore, ma col fiato corto: l'obiettivo resta la Champions
04/03/2021 A 10:06
Gli studi legali gestiti dagli avvocati Felice Raimondo, Gianluca Frate ed il Dott. Mauro Gagliardi – titolare del Marriotts Legal Service – hanno ricevuto il mandato per gestire in Italia l'attività di consulenza e assistenza stragiudiziale in merito alla possibile acquisizione della società calcistica AC Milan S.p.a. da parte del fondo di investimento World Lab Technologies inc., facente capo al sig. Alexandr Jucov.
WLT è un fondo con una rilevantissima capacità economica che si occupa di investire in energie rinnovabili, infrastrutture, tecnologia e sport.
L'attività legale al di fuori dell'Italia è affidata allo studio Baker McKenzie. Maggiori dettagli verranno forniti in seguito, nella eventualità in cui il sig. Jucov raggiungerà una intesa di massima con il fondo Elliott.
Da parte degli studi legali Raimondo-Frate-Marriotts non verranno rilasciate ulteriori dichiarazioni.

Inaugurazione "Casa Milan": la nuova sede dei rossoneri

Credit Foto LaPresse

Chi è Aleksandr Jucov, il fondatore di WLT

Uomo d'affari moldavo, nato a Chisinau il 12 marzo 1969, Alexsandr Jucov è il fondatore nonché amministratore delegato del fondo World Lab Technologies. La sua visione si riassume nello slogan che campeggia in bella vista sul sito del WLT: famiglia, uguaglianza, unità. Nello specifico, il fondo in questione è impegnato nel finanziamento della ricerca e delle nuove tecnologie nei Paesi in rapida via di sviluppo, e nell'ambito dello sfruttamento delle nuove forme di energia rinnovabile. E ancora, il fondo ha tra le sue finalità quella di individuare soluzioni innovative per lo stoccaggio dell'energia, della mobilità sostenibile, della logistica e delle infrastrutture.

Il tentativo in NFL nel 2000

Non è la prima volta che Aleksandr Jucov prova a investire nel mondo dello sport. Come si legge sul sito ufficiale del fondo, infatti, nell'estate 2000 il 51enne imprenditore moldavo aveva manifestato ufficialmente l'interesse a rilevare la quota di maggioranza della franchigia NFL degli allora Washington Redskins. L'operazione condotta da Jucov non si era tuttavia concretizzata.

Pioli: "Ibra a Sanremo? Trarrà ancora più motivazioni"

Serie A
Il Milan si salva al 97': 1-1 thrilling con l'Udinese
03/03/2021 A 18:53
Serie A
Milan, occhio: Donnarumma è l'obiettivo n.1 del Chelsea
03/03/2021 A 13:28