Rientro faticoso dei rossoneri dopo la pausa nazionali. Nel lunch match della 29ª giornata, a San Siro, finisce 1-1 con la Sampdoria. Succede tutto nel primo tempo: vantaggio blucerchiato col 10° gol stagionale di Quagliarella su disastro difensivo di Theo Hernandez. Poi, dopo il rosso ad Adrien Silva, Ibrahimovic e compagni si svegliano e trovano il gol con Hauge all'87' e un palo di Kessie al 93'. La banda di Stefano Pioli, al secondo posto, sale a 60 punti. Deluso l'allenatore rossonero a fine partita:
"Fatico a essere contento, abbiamo fatto troppo poco. C'erano tutte le condizioni per metterci più qualità e intensità, invece una partita del genere deve lasciarci delusi e amareggiati. Certo, nel finale avremmo potuto vincere con quel tiro di Kessie, ma non abbiamo avuto né l'approccio né il ritmo giusto. Ora dovremo dimostrare di poter riprendere subito a fare bene".

Sull'esperimento Saelemaekers terzino

Serie A
Juve, affaticamento per Dybala: settimana di lavoro differenziato
IERI A 19:20
"Può rendere bene e crescere in quel ruolo, volevo attaccare di più sul suo lato e sviluppare il gioco dalla sua parte".

Sull'atteggiamento

"Ma è stata la prestazione dell'intera squadra a favorire la difesa della Samp, per noi è stata davvero una partita complicata. Comunque molte delle mie scelte sono dipese dalle fatiche che i giocatori avevano accumulato in nazionale".

Sulla lotta Scudetto

"E' l'Inter che ha nelle proprie mani lo Scudetto. Solamente l'Inter può perderlo".

Pioli: "Ora serve determinazione per prenderci la Champions"

Serie A
Inter, tournée Usa annullata causa Covid. Calha segna al debutto
IERI A 16:33
Serie A
Serie A, si dimette l’arbitro Calvarese per motivi personali
20/07/2021 A 21:40