Un rigore a tempo scaduto che strozza in gola l’urlo di gioia dell’Udinese. Già perché sull’ultimo pallone gettato in area dal Milan, un mani di Stryger Larsen toglie ai friulani la gioia di uscire da San Siro con tre punti che sarebbero stati assolutamente meritati e avrebbero avuto il sapore dell’impresa. Invece un anno dopo un ko maturato a tempo scaduto sempre al Meazza, Gotti deve registrare un pari che ha il sapore amaro della beffa, per il modo in cui è maturato. Quando il 95’ era già passato da qualche secondo ed è proprio questo che non va giù al tecnico bianconero Luca Gotti che nel post gara di DAZN ha un diavolo per capello.
"L’epilogo è di quelli che non ti fanno dormire. Prendi il rigore in quel modo dopo che è finito il recupero. Succedesse ad altre squadre sarebbe il finimondo, succede all’Udinese e va tutto bene. Il rigore? Le partite finiscono 5 secondi prima, non doveva proprio partire il cross al minuto 95:02. Comunque ora non cambia la situazione, che io sia inca**ato è comprensibile. La squadra non è venuta in gita, non è venuta con l’idea di fare solo bella figura. È facile fare bella figura, ma difficilmente torni a casa con i punti. Oggi al 95esimo ne avevamo tre. La partita? Era ovvio che venivamo a fare una fase difensiva difficile. Venire qui a San Siro contro questo Milan ti costringe a fare una certa fase difensiva. L’avevamo preparata perché non fosse solo una partita difensiva, l’avevamo preparata perché poi durante la partita succedesse quello che è successo. Lasciamo stare il finale”.

Classifiche e risultati

Serie A
Milan-Udinese 1-1, moviola: mano di Larsen, c'è il rigore
03/03/2021 A 21:06
Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

Stefano Pioli - Spezia-Milan - Serie A 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

Pioli: "Mancato ritmo e qualità. Ibra e Mandzukic ci sono mancati"

"Sono due punti persi, volevamo vincere ci voleva più velocità e qualità nell'uno contro uno con una squadra brava a chiudersi. Ho visto tanta volontà, ma poca lucidità. Ora si riparte, ogni partita fa storia a sé. Dovevamo muovere palla più velocemente e vincere più duelli. Poi ci siamo fatti sorprendere sulle palle inattive. Alla fine siamo stati premiati dalla volontà di non perdere. Leao? Mi aspetto sempre tanto da lui. Ha caratteristiche più adatte ad attaccare gli spazi, contro difese così chiuse non è ancora così scaltro. Dispiace per non aver sfruttato meglio i tanti cross, anche perché ci mancavano i due centravanti puri che abbiamo in rosa. Come sta Tonali? Ha sentito problemi al flessore, mi auguro che non sia niente di diverso. Donnarumma colpevole sul gol? La palla era lenta, ma gli sono passati davanti molti giocatori. Nulla da dire, ci ha salvato tante volte".

Pioli: "Hanno pesato le responsabilità, grande reazione con la Roma"

Serie A
Il Milan si salva al 97': 1-1 thrilling con l'Udinese
03/03/2021 A 18:53
Serie A
DAZN, stop alla doppia utenza per abbonamento?
09/11/2021 A 10:32