Milan–Udinese (qui la DIRETTA SCRITTA) è una gara scorbutica e, come prevedibile, per i rossoneri – priva di Ibra, Calhanoglu, Bennacer – non è stato così semplice trovare un modo per sbloccare una partita scorbutica e contro un Udinese molto compatta, chiusa in difesa, attenta e che riparte in contropiede appena ne ha l’occasione. Ad arbitrare la sfida è l’arbitro ligure Massa coadiuvato dagli assistenti Meli e Alassio, dal quarto uomo Forneau mentre al VAR ci sono Banti e Mondin. Ecco gli episodi più controversi della sfida di San Siro, valida per la 25° giornata di Serie A.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Il Milan si salva al 97': 1-1 thrilling con l'Udinese
03/03/2021 A 18:53
Champions League, classifiche e risultati gironi | Europa League, classifiche e risultati gironi

La moviola LIVE di Milan-Udinese

18’ Proteste del Milan e di Kessié per un presunto penalty. L’ivoriano si incunea in area e crolla a terra dopo una trattenuta di Arslan. Dal replay i dubbi restano anche se la decisione dell’arbitro e della terna non pare così scandalosa poiché dalla ripresa dall’alto si nota come sia il milanista il primo a usare le braccia per prendere l’appoggio sul centrocampista friulana che poi usa le braccia. Episodio al limite ma la massima posizione sarebbe potuta essere forse eccessiva.

Franck Kessié, Torgan Arslan, Milan-Udinese, Getty Images

Credit Foto Getty Images

24’ GIALLO PER REBIC! Il croato colpisce al volto Becao in scivolata: ammonito l'attaccante del Milan, timide proteste dell'Udinese che invocavano il rosso ma l’arbitro giudica l’intervento involontario.
32’ GIALLO PER HERNANDEZ! Duro tackle di Theo Hernandez che travolge Molina: intervento veramente con troppa foga quello del francese che ha rischiato addirittura qualcosa in più. L’intervento, infatti è in ritardo da cartellino arancione.
95’ RIGORE PER IL MILAN! Proprio sull’ultima azione il Milan trova il 16esimo rigore della sua stagione. Su un cross da sinistra, Stryger Larsen salta con le mani alte e devia il pallone con il braccio. Il danese prova a dire all’arbitro di avere subito un disturbo da Leao (fallo in attacco) che stava saltando ma francamente i dubbi sembrano essere pochi perché la postura e il braccio alto del numero 19 bianconero è plateale e l’ingenuità evidente.

Pirlo: "Arbitri in tv? Non parlino di episodi di 3 anni fa”

Serie A
Si ferma Ospina: il portiere del Napoli salta quattro partite
5 ORE FA
Serie A
De Laurentiis una furia: "Senza stadi aperti vi denuncio tutti"
6 ORE FA