"Io ho un problema. Non sono mai soddisfatto". Zlatan Ibrahimovic così in un'intervista rilasciata al "Champions Journal" proprio nel giorno in cui esce la notizia di un suo potenziale infortunio che si rivela invece un nulla di fatto. "Ho 39 anni e con quello che ho fatto potrei non lavorare più e fare comunque un'ottima vita d'ora in poi, ma ho sempre questa grande passione per quello che faccio. Voglio sempre di più. Forse è per questo che sono sempre qui e in grado di fare quello che sto facendo. Non vedo molti giocatori fare quello che faccio io alla mia età. Dopo i 30 anni normalmente inizia la fase calante per un giocatore e arriva il ritiro. Io dopo i 30 sono diventato ancora più forte"

Ibra e gli animali

Calciomercato 2020-2021
Ibra-Milan, il rinnovo si farà: pronto contratto da 7 milioni
30/03/2021 A 07:29
"Puoi addomesticare un leone, ma non puoi addomesticare Zlatan. È un animale diverso".
"Chi vincerebbe in uno scontro con King Kong? Lo distruggerei al 100%".

L'infortunio ai tempi di Manchester

"Ci ho messo un anno per tornare a sentirmi vivo. Sarò onesto, il lavoro che ho fatto è stato noioso. Era un lavoro mentale al quale non ero abituato. Io sono abituato a lavorare col pallone. Passavo il tempo a domandarmi quando ne sarei uscito e se fossi arrivato al termine della mia carriera. Per fortuna avevo persone introno a me che mi stimolavano ad andare avanti e a non diventare pigro. 'Devi farlo, devi farlo', continuavano a ripetermi, e alla fine ce l'ho fatta e mi sono di nuovo sentito vivo".

Ibrahimovic: "So ancora fare quelle cose da ninja, anche a 39 anni"

Serie A
DAZN, stop alla doppia utenza per abbonamento?
09/11/2021 A 10:32
Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46