Dopo il grande spavento, Victor Osimhen può lasciarsi alle spalle la problematica serata vissuta al Gewiss Stadium di Bergamo. Il centravanti nigeriano, dopo la notte passata in osservazione all’ospedale Papa Giovanni in seguito al trauma cranico avuto nel finale di Atalanta-Napoli, è pronto per essere dimesso e già nella tarda mattinata di oggi potrà mettersi in viaggio per fare ritorno a Napoli, assistito dal medico sociale partenopeo Raffaele Canonico.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Osimhen perde i sensi: trauma cranico per il nigeriano
21/02/2021 A 19:27

Tac ha escluso ogni problematica

La Tac e gli altri esami diagnostici eseguiti, come da protocollo in caso di trauma cranico, hanno escluso qualunque tipo di complicazione. Osimhen ha riposa bene e non vede l’ora di riprendere la via di casa e lasciarsi alle spalle questa ennesima disavventura di un’annata finora avara di soddisfazione. Già perché dopo la distrorsione alla spalla e la positività al Covid che lo avevano tenuto ai box per 93 giorni ci mancava solo il colpo alla nuca, dopo un contrasto con Romero nel cerchio di centrocampo.

Niente Granada

Nonostante gli esiti degli esami confortanti, il Napoli ha intenzione di andarci coi piedi di piombo e non affrettare alcun rientro incauto. Già nella giornata di martedì alla clinica Pineta Verde di Castelvolturno, Osimhen ripeterà tutti gli esami a scopo precauzionale. Di sicuro contro il Granada non sarà arruolabile e Gattuso dovrà cercare la rimonta con Politano, Insigne (che stringerà i denti e scenderà in campo con le infiltrazioni) e gli altri pochi giocatori d’attacco rimasti arruolabili. La speranza è quella di tornare abile e arruolabile per la sfida contro il Benevento del prossimo weekend anche se sarà lo staff medico a dettare le modalità e la tempistica della ripresa, perché dopo un trauma cranico è necessaria massima cautela.

Gattuso: "Osimhen? E' stato ingenuo ma si farà perdonare..."

Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46
Serie A
Atalanta-Milan 2-3, pagelle: Tonali totale, Kjaer autorevole
03/10/2021 A 20:52