"Abbiamo fatto tutto noi. Ci siamo fatti male da soli, abbiamo creato. Ma quando arriva la partita importante succede sempre qualcosa, dobbiamo alzare l'asticella anche in questo". Con queste parole, ai microfoni di Sky Sport, Gennaro Gattuso analizza la sconfitta del suo Napoli per 3-1 contro il Milan al San Paolo. Un ko che, secondo il tecnico, non ha scusanti: "È un problema mio, sono io che non riesco a far interpretare le partite in un certo modo. Ognuno di noi, io per primo, deve prendersi le sue responsabilità. Bisogna stare sul pezzo, ci manca un qualcosa, quella cosa di arrivare alle partite con l'occhio diverso. Ci sono cose che non mi piacciono, su cui batto da mesi. Vedo atteggiamenti che non mi piacciono e mi fanno stare male. Bisogna aggiustare quest'aspetto il più presto possibile".

L'episodio Ibrahimovic-Koulibaly

Serie A
Napoli-Milan, pagelle: Ibra mostruoso, Koulibaly flop
22/11/2020 A 22:00

"Non voglio parlare, non lo so. In tv sembra una gomitata alla Mike Tyson, se vedi anche la smorfia...Ma non dobbiamo pensare a questo, dobbiamo pensare a ciò che dobbiamo fare, sempre col coltello tra i denti".

Sul perché della sconfitta

"Non è un rilassamento, è una mentalità che ci portiamo dietro da tanto tempo. Per questo dico che il primo responsabile sono io. Bisogna stopparle subito queste cose qui. Io ho una mentalità totalmente diversa da quando giocavo. Sono giovane e voglio far giocare le mie squadre. Ma non posso accettare che nei momenti di difficoltà la mia squadra non abbia il coltello tra i denti".

Gattuso: "Mario Rui e Ghoulam fuori? Devono pedalare"

Serie A
Il Napoli si arrende a un super-Ibra. Milan di nuovo in vetta
22/11/2020 A 21:43
Serie A
Milan, come sta Ibra? L'esito dei primi controlli
22/11/2020 A 21:37