Atalanta-Sassuolo 5-1 (12' Zapata, 45' Pessina, 49' Zapata, 57' Gosens, 68' Muriel; 75' Chiriches)

La miglior Atalanta della stagione. Nella sfida che prometteva ‘bel calcio’, a uscirne vincitore è ancora la Dea di Gian Piero Gasperini. La sosta deve aver ricaricato le batterie dell’Atalanta perché contro i neroverdi di De Zerbi i bergamaschi si scatenano con un clamoroso 5-1. Un’infinità di occasioni nel primo tempo, più cinismo nella ripresa. La Dea annienta tatticamente e fisicamente la squadra di De Zerbi e in gol manda più o meno tutti: da Zapata a Pessina, da Gosens a Muriel. Qui dentro anche gli assist di Freuler e dell’ispirato Ilicic. Insomma, un’Atalanta in versione ‘marzo 2020’ sia dal punto di vista dell’ispirazione che, soprattutto, da quello fisico. Con una partita in meno rispetto a concorrenti come Roma o proprio Sassuolo l’Atalanta si riaffaccia così in zona Champions: 25 punti, a -3 dal quarto posto.
Live | REPORT | PAGELLE
Serie A
DAZN, stop alla doppia utenza per abbonamento?
09/11/2021 A 10:32

Duvan Zapata esulta dopo il gol al Sassuolo, Atalanta-Sassuolo, Serie A 2020-21, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Genoa-Lazio 1-1 (15' rig. Immobile, 58' Destro)

Ad una spenta Lazio non basta il rigore convertito da Immobile, un super Shomurodov trascina il Genoa al pareggia di Mattia Destro e trova un punto fondamentale in chiave salvezza. Biancocelesti a cui non basta un buon primo tempo, i ragazzi di Ballardini rientrano negli spogliatoi con un altro piglio e prendono in mano il match. Secondo risultato utile consecutivo per il nuovo tecnico rossoblu dal suo arrivo sulla panchina del Genoa.
Live | REPORT | PAGELLE

Mattia Destro, Genoa-Lazio

Credit Foto Getty Images

Roma-Sampdoria 1-0 (73' Dzeko)

Su un campo reso pesantissimo da un autentico diluvio, la Roma batte 1-0 la Sampdoria all'Olimpico. Primo tempo avaro di emozioni, poi nella ripresa i giallorossi di Fonseca alzano il ritmo e assediano la porta di Audero. Dopo una clamorosa traversa di Smalling, il risultato si sblocca al 74' grazie a Dzeko che, su assist di Karsdorp, pesca l'angolino con una splendida girata di prima intenzione con il destro. Grazie a questo successo la Roma rimane da sola al terzo posto in classifica. Battuta d'arresto per i blucerchiati che pagano la giornata no di Quagliarella.
Live | REPORT | PAGELLE

Cagliari-Napoli 1-4 (25', 62' Zielinski, 74' Lozano, 85' Insigne rig; 60' Joao Pedro)

Dopo i k.o. con Inter e Lazio e il pareggio incolore contro il Torino, il Napoli ritrova la vittoria alla Sardegna Arena grazie ad una doppietta di Zielinski, un gol di Lozano e un rigore trasformato da Insigne. Inutile il temporaneo pareggio di Joao Pedro per il Cagliari, rimasto in dieci nell’ultima mezz’ora a causa dell’espulsione per doppia ammonizione di Lykogiannis. 4-1 il risultato finale con Gattuso saldo al quarto posto alle spalle di Milan, Inter e Roma.
Live | REPORT | PAGELLE

Piotr Zielinski abbracciato da Mario Rui: mattatore del match con una doppietta, Cagliari-Napoli, Getty Images

Credit Foto Getty Images

Spezia-Verona 0-1 (74' Zaccagni)

Il Verona di mister Juric vola in classifica grazie alla superba rovesciata di un Mattia Zaccagni ormai in formato Nazionale. Sua la giocata che ha stappato un match complicato terribilmente dalla pioggia battente, avaro di grandi occasioni da rete: la svolta quando Chabot rimediava il secondo giallo lasciando i suoi in dieci. Proprio in quel momento l’Hellas, fiutando l’odore del sangue, arrivava dritto alla giugulare. Verona a -1 dalla Juve, Spezia inchiodato a quota 11.
Live | REPORT | PAGELLE

La rovesciata di Zaccagni

Credit Foto Imago

Fiorentina-Bologna 0-0

Al Franchi non c'è voglia di farsi del male e Fiorentina e Bologna si spartiscono la posta in uno dei tanti scontri salvezza. Il Bologna sale a quota 16, la Fiorentina a quota 15, anche se la Viola è tutt'altro che pimpante come 10 giorni fa allo Stadium con il 3-0 alla Juventus. Detto questo, il focus della squadra di Prandelli resta la salvezza ma si dovrà fare molto di più rispetto alla prestazione di oggi. La Fiorentina fatica, infatti, a costruire gioco e occasioni, mentre dall'altra parte il Bologna ha il problema di non saper concretizzare. Ok Dragowski bravo in uscita, ma la compagine di Mihajlovic ha sprecato davvero troppo quando ha avuto il pallone nell'area avversaria.
Live | REPORT | PAGELLE

Parma-Torino 0-3 (8' Singo, 89' Izzo; 90+5' Gojak)

Colpo del Toro, Parma a fondo: Singo, Izzo e Gojak regalano tre punti pesantissimi a Giampaolo e mette nei guai Liverani. Il Torino sblocca subito il match: Singo avvia il contropiede, serve Belotti e si butta nello spazio. Bravissimo il Gallo a pescare il taglio del compagno in area, Sepe battuto. Da quel momento inizia la partita tutta sacrificio dei granata, che si chiudono e mordono su ogni pallone, anche se rischiano troppo con un possesso di palla basso sulla pressione avversaria. Nella ripresa gli ospiti cercano più la profondità e si appoggiano a Belotti, che colleziona una palla gol per Verdi che il compagno spreca malamente. Il Parma aumenta i giri e i centimetri, con l’ingresso di Inglese al fianco di Cornelius: i granata resistono. E nel finale chiudono il match con Izzo e Gojak.
Live | REPORT | PAGELLE

Parma-Torino, Singo segna lo 0-1

Credit Foto Getty Images

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata

Da Caputo all'addio a Diego: i 10 momenti del calcio nel 2020

Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46
Serie A
Atalanta-Milan 2-3, pagelle: Tonali totale, Kjaer autorevole
03/10/2021 A 20:52