Imparare dagli errori commessi. Un girone fa la Juventus approcciava la sfida con la Fiorentina, con entusiasmo e sicurezza di poter ottenere punti facili per la rincorsa scudetto, invece subì una delle sconfitte più pesanti e dolorose della sua stagione: un sonoro 0-3 allo Stadium che chiuse nel peggiore dei mondi una striscia aperta di 6 risultati utili consecutivi fra Champions e campionato (5 vittorie e un pareggio). L’imperativo per Andrea Pirlo, dopo il 3-1 in rimonta contro il Parma di mercoledì è quello di non sottovalutare un avversario a caccia di punti salvezza, e consolidare il proprio quarto posto in campionato che resta insidiato da Napoli e Lazio.
Affrontiamo una squadra che lotta per non retrocedere ma ricordiamo la partita dell'andata, abbiamo spirito di rivalsa contro avversaria storicamente contro. Prima della partita col Parma c'erano state tante voci, si parlava solo di Super Lega e magari ha influenzato i giocatori. Il primo obiettivo è quello di qualificarci in Champions League, abbiamo in testa quello e basta. Poi le voci a noi non cambiano niente, sappiamo che si parlerà a lungo di questa cosa e la concentrazione sarà ancora di più su cosa dobbiamo fare”.

"Chiesa out, Chiellini e Danilo tornano titolari"

Calcio
Da Lippi a Del Piero: le suggestioni del post-Agnelli
24/04/2021 A 06:44
Per la sfida contro la Fiorentina sicuro indisponibile è Chiesa che non ha ancora recuperato a pieno. In difesa Chiellini dovrebbe tornare dal primo minuto mentre Danilo va valutato oggi anche se credo non dovrebbero esserci problemi. Dybala o Morata, chi al fianco di Ronaldo? Sta molto meglio, più passano le partite e più mette minuti nelle gambe, lui si sente molto meglio. Vediamo domani, abbiamo ancora allenamento di oggi e poi decidere. Anche Morata sta bene, l'altro giorno non ha giocato dall'inizio per un semplice turnover. Ho tre attaccanti di grandissimo livello, in base alla partita decido chi mettere in campo. Ci ha dato tanto e ci potrà dare tanto anche in futuro. Ramsey ha chance di giocare? Potrebbe essere della partita, non ha giocato tanto in questo periodo a causa di qualche problema. Qualche giorno che sta bene, col Parma è entrato bene in partita. In mezzo al campo chi è sicuro di una maglia da titolare è Rabiot”.

Chiesa e Pirlo durante Juventus-Porto - Champions League 2020/2021 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

"Agnelli sereno, le minacce della UEFA non ci spaventano"

Non abbiamo paura che i nostri sforzi possano essere cancellati da delle decisioni della UEFA"
"Il clima che si respira è positivo, di una squadra che vuole finire bene perché ha un obiettivo importante dopo aver perso per strada scudetto e Champions. Deve essere una sorta di obbligo arrivare in Champions, siamo sereni e concentrati. Andrea Agnelli? L'ho visto sereno. Normale che si sia parlato tanto di lui in questo periodo e se ne parlerà ancora, è sereno e sa cosa deve fare, porta tanto entusiasmo tutti i giorni quando viene al campo. Se temiamo le minacce della UEFA? Non abbiamo paura che i nostri sforzi possano essere cancellati da delle decisioni, siamo sereni da questo punto di vista”.

Pirlo: "Minacce Uefa? Juve non teme esclusione da Champions"

"Ho un bellissimo rapporto con Ronaldo, vuole sempre vincere"

Sono al primo anno insieme a Cristiano, c'è chi lo ha gestito per tanti anni. Ho bellissimo rapporto con lui, ha sempre voglia di far bene, si arrabbia anche quando perde le partitine. Ha sempre voglia di vincere, questo deve essere un lato positivo per i ragazzi”.

Ceferin: "Agnelli persona immorale, per me era un amico"

Calcio
Chi è Alessandro Nasi, candidato erede di Andrea Agnelli
21/04/2021 A 12:37
Serie A
Mihajlovic: "Con la Juve manderanno l'arbitro giusto"
24 MINUTI FA