Benevento e Sampdoria dividono la posta con un 1-1 nel lunch-match di metà classifica della 21a giornata di Serie A. Allo stadio "Ciro Vigorito" succede tutto nella ripresa: sanniti in vantaggio al 55' con l'ex Caprari, che fa passare il pallone tra il primo palo e un colpevole Audero. Poi entra Damsgaard e cambia il match: è il giovane danese, infatti, a pescare Keita Baldé, in gol all'80'. Vediamo insieme migliori e peggiori del match.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Botta e risposta Caprari-Keita Baldé: Benevento-Sampdoria 1-1
07/02/2021 A 11:24

=== Le pagelle del Benevento ===

Lorenzo MONTIPO' 6: sembra aver corretto le proprie incertezze in uscita. Discreta prestazione anche tra i pali.
Fabio DEPAOLI 6,5: nella gara di andata vestiva la casacca blucerchiata. Contro la sua ex squadra e all'esordio in maglia sannita, disputa un buon match neutralizzando Jankto dalla sua. Qualche difficoltà in più, invece, nel contenere Keita Baldé.
Kamil GLIK 6,5: infonde sicurezza all'intero reparto di retroguardia della Strega.
Alessandro TUIA 5: prestazione da dimenticare, tra palloni sistematicamente persi o mal giocati, Troppe imprecisioni a cui devono sopperire Glik e compagni.
Dall'83' Luca Caldirola: sv.
Federico BARBA 6: dalla sua, ol filtrante vincente per Caprari al 55'. Tuttavia, all'80', si fa prendere il tempo da Keita Baldé. Nella media, quindi, vien fuori una sufficienza.
Artur IONITA 6,5: prestazione volitiva da mezz'ala destra. Si butta a copofitto su ogni pallone.
Pasquale SCHIATTARELLA 6: dialoga bene con la fase offensiva pur senza bettere sul banco idee straordinarie.
Riccardo IMPROTA 6,5: tra i migliori in casa sannita. Utilissimo in entrambe le fasi, dimostra per l'ennesima volta di essere la reincarnazione del concetto - ormai passato i cavalleria - di "jolly".
Daam Foulon 4,5: polverizzato da Damsgaard. Dal suo ingresso in campo al posto di Improta, il Benevento inizia a soffrire. E parecchio.
Roberto INSIGNE 5: poche giocate. Gara un po' in ombra tra le linee dell'attacco sannita.
Gianluca CAPRARI 7: grandissima idea, quella di far passare la palla tra palo e portiere. Intuizione che vale l'1-0 con il più classico dei "gol dell'ex".
Dal 75' Marco Sau 6: alla prima palla a sua disposizione, ci prova con una conclusione dal limite che termina di poco alta sopra la traversa.
Gianluca LAPADULA 6: nel giorno del suo 31esimo compleanno, prova in tutti i modi a festeggiarlo col gol. Perdendo, tuttavia, il confronto con Audero, che abbassa sistematicamente la saracinesca.
Dall'83' Giuseppe Di Serio: sv.
Mister Filippo INZAGHI 6: probabilmente avrrebbe dovuto chiedere a Improta di stringere i denti. Foulon, al suo posto, cmbina il classico "patatrac" nel confronto con Damsgaard. Nel complesso, il suo Benevento propone un buon calcio.

=== Le pagelle della Sampdoria ===

Emil AUDERO 5: macchia il proprio match, caratterizzato da tanti interventi importanti, con un gol subito da giocatore amatoriale al minuto 55. Quella palla di Caprari non può in alcun modo passare tra di lui e il primo palo...
Bartosz BERESZYNSKI 5: tanta corsa e puntualità nel primo tempo. Perde completamente la bussola su Caprari nel corso della ripresa.
Lorenzo TONELLI 6: tutto bene in marcatura, è costretto a lasciare anzitempo il match per qualche acciacco fisico.
Dal 64' Maya Yoshida 6,5: subito in palla il giapponese. Soprattutto in propensione offensiva.
Omar COLLEY 6: prestazione tutto sommato ordinata al centro della difesa blucerchiata.
Tommaso AUGELLO 6,5: solita prestazione tutta velocità e suggerimenti al centro, lungo la sinistra, per l'ex Spezia e Giana Erminio.
Antonio CANDREVA 6: disputa un ottimo primo tempo, sulla destra, con numerose idee in fase di spinta. Rientra un po' spento, tuttavia, dagli spogliatoi.
Dal 64' Mikkel Damsgaard 7,5: da subentrato, cambia volto al match della Sampdoria. Dribbling e giocate ubriacanti sulla destra, da cui scaturisce l'assist vincente per Keita Baldé.
Adrien SILVA 5,5: troppi falli e poche idee concrete, a metà campo, per l'ex Leicester,
Dal 77' Albin Ekdal 6: partecipa attivamente e con profitto al forcing finale blucerchiato.
Morten THORSBY 6: un solo compito, pedinare ovunque Schiattarella, limitandolo nelle giocate. Ne esce bene, nel complesso.
Dal 77' Valerio Verre 6: apporta subito un gran quantitativo di spinta.
Jakub JANKTO 5,5: meno pimpante del solito lungo l'out di sinistra.
Ernesto TORREGROSSA 6: marcarlo è difficile, vista la stazza e le sue sportellate. Ranieri crede molto in lui.
Dal 77' Fabio Quagliarella 6: ha ben poche chance a disposizione, ma si mette immediatamente a disposizione dell'intera fase offensiva.
Keita BALDE 7: l'ex Monaco, Inter e Lazio sembra aver imboccato la strada giusta, dopo uno sfortunato inizio di stagione. Raineri gongola per avere, ora, una potente arma in più là davanti.
Mister Claudio RANIERI 6,5: azzecca tutti i cambi, contemplandoli al momento giusto.

Quando Filippo Inzaghi convinse Trapattoni a sostituire Vieri al suo posto

Serie B
Ternana sempre più su: 5-0 al Vicenza! Inzaghi papà coi 3 punti
4 ORE FA
Serie A
Verona-Lazio, pagelle: Simeone da 10 e lode, senza discussioni
9 ORE FA