Dalla panchina (per scelta tecnica) contro il Bologna al post polemico fino alla partenza - destinazione Lisbona - in nottata con un volo privato. Questo il recap dell'ultima di campionato di Cristiano Ronaldo che, a 24 ore di distanza dalla "festa Champions" ha chiuso il cerchio con un lungo messaggio sui social col quale ha voluto salutare la stagione appena conclusa da capocannoniere della Serie A con 29 gol. I più maliziosi intravedono nelle parole di CR7 un tono da bilancio finale. Sarà addio con la Juve quest'estate?
"La vita e la carriera di ogni grande giocatore è fatta di alti e bassi. Anno dopo anno, abbiamo affrontato squadre fantastiche con giocatori straordinari e obiettivi ambiziosi. Così abbiamo dato il nostro meglio per tenerci al massimo livello. Quest'anno non siamo riusciti a vincere la Serie A, complimenti all'Inter per il meritatissimo titolo. Devo comunque dare valore a tutto quello che abbiamo realizzato in questa stagione alla Juventus, sia in termini collettivi che individuali. La Supercoppa Italiana, la Coppa Italia e il trofeo di capocannoniere della Serie A mi riempiono di felicità, soprattutto per le difficoltà che portano con sé, in un Paese dove nulla è facile da vincere".
Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46

Il testo del post di CR7

"Ho già detto che non inseguo i record, i record mi inseguono. Per chi non capisce cosa intendo, è molto semplice: il calcio è un gioco collettivo, ma è attraverso il superamento individuale che aiutiamo le nostre squadre a raggiungere i loro obiettivi. È andare sempre alla ricerca di sempre di più sul campo, lavorando sempre di più fuori dal campo, che i record alla fine emergono e i titoli collettivi diventano inevitabili, alcuni sono la naturale conseguenza dell'altro.
Quindi, sono molto orgoglioso di questo fatto che è stato ampiamente replicato negli ultimi giorni: Campione in Inghilterra, Spagna e Italia; Vincitore della Coppa in Inghilterra, Spagna e Italia; Vincitore della Supercoppa in Inghilterra, Spagna e Italia; Miglior giocatore in Inghilterra, Spagna e Italia; Miglior realizzatore in Inghilterra, Spagna e Italia; Oltre 100 gol per un club in Inghilterra, Spagna e Italia. Niente è paragonabile alla sensazione di sapere di aver lasciato il segno nei paesi in cui ho giocato e di aver dato gioia ai tifosi dei club che rappresentavo. Questo è ciò per cui lavoro, questo è ciò che mi commuove ed è ciò per cui continuerò sempre a inseguire fino all'ultimo giorno.
Grazie a tutti coloro che hanno preso parte a questo viaggio! Stiamo uniti!"

Pirlo: "Peccato per lo scudetto, annata tutto sommato positiva"

Serie A
Atalanta-Milan 2-3, pagelle: Tonali totale, Kjaer autorevole
03/10/2021 A 20:52
Serie A
Verona-Inter, la moviola del match: Lautaro chiede un rigore
27/08/2021 A 20:25