Un altro (mezzo) passo falso. La Juventus non trova continuità e inciampa nuovamente, facendosi fermare dalla Fiorentina. Al Franchi finisce 1-1, ed è un pareggio tutto sommato giusto. Un gol per parte, un tempo per parte. Il primo è nettamente di marca viola, suggellato da un palo colpito da Pulgar e dal calcio di rigore realizzato col cucchiaio da Vlahovic (braccio largo di Rabiot, Massa aiutato dalla VAR). Durante l'intervallo entra Morata al posto di Dybala, ed è proprio lo spagnolo a firmare il definitivo pareggio con un lob mancino all'incrocio. In generale, è la Juve vista più volte in questa stagione: spesso lenta, senza idee, capace di guizzi improvvisi solo in determinate fasi della partita. La formazione di Pirlo stacca momentaneamente l'Atalanta e agguanta il Milan al secondo posto, in attesa degli impegni di nerazzurri e rossoneri, rischiando però l'aggancio del Napoli. Quella di Iachini, in attesa di capire come si comporterà il Cagliari contro la Roma, compie un altro passettino verso una sofferta salvezza.

Classifiche e risultati

Serie A 2020-2021, la classifica aggiornata | Serie A 2020-2021, calendario e risultati | Serie A 2020-2021, la classifica marcatori aggiornata
Serie A
Fiorentina-Juve 1-1, pagelle: Dybala e Ronaldo steccano
25/04/2021 A 15:31

Tabellino

Fiorentina-Juventus 1-1 (primo tempo 1-0)
Fiorentina (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Caceres; Venuti (46' Martinez Quarta), Amrabat, Pulgar, Castrovilli (85' Eysseric), Igor (72' Biraghi); Ribery (72' Kouamé), Vlahovic. All. Iachini
Juventus (3-5-2): Szczesny; de Ligt, Bonucci (46' Kulusevski), Chiellini; Cuadrado, Ramsey (69' McKennie), Bentancur, Rabiot, Alex Sandro; Dybala (46' Morata), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo
Arbitro: Davide Massa di Imperia
Gol: 29' rig. Vlahovic (F), 46' Morata (J)
Assist: de Ligt (J, 1-1)
Ammoniti: Igor, de Ligt, Biraghi
Espulsi: nessuno

La cronaca in 7 momenti chiave

21' – Gran botta da fuori di Pulgar, una deviazione di Bonucci mette completamente fuori causa Szczesny e la palla colpisce in pieno il palo, tornando poi tra le mani del polacco.
25' – Ribery tocca dentro di prima per Vlahovic, Szczesny si lascia scappare il pallone e la difesa bianconera si salva in qualche modo nei pressi della linea.
29' – GOL DELLA FIORENTINA. Calcio di rigore concesso – tramite la VAR – per un braccio largo in area di Rabiot: dal dischetto va Vlahovic, che spiazza Szczesny col cucchiaio. 1-0.
43' – Prima azione vera della Juve: Dybala-Bentancur, tocco per Ramsey, che si inserisce centralmente ma davanti a Dragowski mette fuori di pochissimo.
46' – GOL DELLA JUVENTUS. Appena entrato durante l'intervallo, Morata scatta sulla destra, rientra e fa partire un tiro-cross mancino che si infila sotto l'incrocio opposto. 1-1.
62' – Punizione di Cuadrado, Dragowski viene scavalcato dal pallone, Chiellini lo rimette al centro a porta vuota ma non trova compagni.
84' – Cross morbido di Kulusevski, sul secondo palo arriva Ronaldo che di testa non arriva a deviare da un metro. Occasionissima per la Juventus.

La statistica chiave

Solo una vittoria nelle ultime sei trasferte di campionato per la Juventus. E in questo periodo di tempo la formazione di Pirlo ha sempre subìto almeno un gol.

Il momento social

MVP

Vlahovic. Con la sua sola presenza tiene in apprensione tutti. Ha fisico e pure tanta, tanta tecnica, come dimostra il rigore del vantaggio segnato col cucchiaio.

Fantacalcio

PROMOSSO – Morata. In una manciata di secondi eleva il livello delle giocate di Dybala, andando a incastonare sotto l'incrocio la perla dell'1-1. Dopo il suo ingresso in campo è tutta un'altra Juve.
BOCCIATO – Ramsey. Male. Ma male male. Come la sua stagione e, in generale, la sua esperienza alla Juventus. Poco da raccontare, poco da ricordare. E quel gol divorato davanti a Dragowski che grida ancora vendetta.

Le pagelle

LEGGI QUI

Pirlo: "Primo tempo brutto, l'avevamo preparata in altro modo"

Calciomercato 2020-2021
Le 5 trattative che vi siete persi oggi (29/07)
42 MINUTI FA
Calciomercato 2020-2021
Locatelli distante dalla Juve; Romero-Barça? La Dea vuole 60 milioni
3 ORE FA