È stato la prima scelta di molti club di prima fascia europea che hanno cambiato in corsa durante la stagione, questo si sapeva. Ma come confermato da Giovanni Galeone a Radio Kiss Kiss, per il suo “allievo” Massimiliano Allegri c’è stata davvero la fila:
"Il futuro di Allegri? Ha avuto problemi con la mamma e ha detto di no prima al Psg e Chelsea e dopo dieci giorni per correttezza anche all'Arsenal e al Real Madrid"
Serie A
Allegri: "Polemiche su Orsato? In Italia modo di pensare è questo..."
17 ORE FA
Non siede su una panchina dal 2019, ormai due stagioni dopo il quinquennio alla Juventus, ma adesso il tempo delle vacanze è finito per Allegri come rivela l’ex allenatore di Pescara e Udinese:
"Credo che rientrerà ad allenare perché ha voglia di farlo, mentre al primo anno dopo la Juve non ne aveva tanta e ha fatto un po' il livornese. In questi anni ha dimostrato una lettura delle partite come pochi, è vero che ha tanti collaboratori ma è un allenatore molto importate nel gestire una squadra in un certo modo".

Dal nodo alla gola al gabbione, il meglio della conferenza d’addio di Allegri in 4 minuti

In Italia, invece, c’è una piazza pronta a riaccogliere Max Allegri? Sicuramente l’eliminazione dei bianconeri dalla Champions rimette in discussione il progetto di Pirlo che a fine stagione potrebbe subire una netta virata. Ci sarebbe anche il Napoli che, sempre più distante da Gattuso, ha bisogno di un tecnico dello spessore internazionale del livornese per fare il definitivo step utile per tornare a competere per lo scudetto:
"Il presidente De Laurentiis ama molto Max e so per certo che qualche volta si sono sentiti, c'è stima reciproca. Ci vuole un programma. Sarebbe una grande idea avere Benitez come direttore tecnico o generale. La panchina del Napoli è una panchina importante – aggiunge Galeone - e Max vuole rientrare solo su una panchina importante”.

Juventus, 9 Scudetti in 9 anni. Conte, Allegri e ora Sarri: l'evoluzione dell'11 dalla BBC a CR7

Serie A
Allegri: "Dato colpetto alla classifica, ma Roma meritava il pari"
17/10/2021 A 21:49
Serie A
Mou: "A me e Allegri ci chiamano risultatisti perché vinciamo!"
16/10/2021 A 16:12