La Juventus ha fermato la corsa del Milan, in tutti i sensi. I rossoneri di Stefano Pioli, dopo 27 risultati utili consecutivi campionato, hanno ritrovato un'amica che preferivano tenere distante: la sconfitta. Un'amica che, prima di quella causata dalla doppietta di Chiesa e dal gol di McKennie, si era palesata solo l'8 marzo a San Siro contro il Genoa (1-2): l'ultima partita dei rossoneri prima del lockdown. Da quel momento in poi, la squadra guidata dal tecnico emiliano aveva incastrato - come tasselli di un puzzle - 12 risultati utili di fila, compresa la clamorosa vittoria proprio sulla Juventus a luglio (da 0-2 a 4-2), chiudendo al sesto posto il campionato 2019-20.
Classifica: le migliori strisce di risultati utili consecutive in Serie A
SQUADRERISULTATI CONSECUTIVI
Milan 1991-199358
Juventus 2011-1249
Fiorentina 1955-5640
Perugia 1978-7938
Inter 2006-0733
Roma 1980-8130
Torino 1976-7728
Milan 2020-2127
Napoli 201726
Udinese 1954-5623
Serie A
Pioli: "Emozionante rivedere i tifosi a San Siro"
29/08/2021 A 21:09

2020-21

Con quello slancio fortissimo, il Milan ha continuato a correre anche nel 2020/2021. Con l'inizio della stagione corrente, i meneghini hanno ripreso da dove si erano fermati. 15 giornate senza segni rossi e 9 nove partite di Europa League (preliminari e girone) dove solo il Lille è riuscito nell'impresa di esultare davanti a Donnarumma e compagni. Nella prima partita del 2021, la Juve ha chiuso la serie rossonera a 27 partite di Serie A senza sconfitte: l'ottava miglior striscia all-time. Prima del 3-1 di ieri sera, nessun’altra squadra tra i cinque grandi campionati d’Europa era rimasta imbattuta così a lungo nel post-lockdown da coronavirus. Inoltre, il Milan possiede un altro dato piuttosto emblematico dell'anno solare appena chiuso.
Su 49 partite sparse tra Serie A, Europa League, gironi di Europa League e Coppa Italia, le sconfitte sono state solamente 3. Quella già citata sopra contro il Genoa, il 3-0 subito da Lille e il 4-2 nel derby, in rimonta, subito il 9 febbraio. Il resto tutte vittorie o pareggi. Un qualcosa di unico che si scontra con quello successo nel 2019: solo nell'ultima parte dell'anno pre-covid, le sconfitte erano state 8. Quasi il triplo di tutto il 2020.

Pioli: "Subito il secondo gol nel nostro momento migliore"

Serie A
Pioli: "Ho già un gruppo forte. Se arriva qualcuno, tanto meglio"
23/08/2021 A 21:37
Calciomercato 2020-2021
Milan, da Messias a Vlasic: chi sostituirà Çalhanoglu?
23/08/2021 A 14:56