Antonio Conte è ancora molto determinato e non dà assolutamente nulla per scontato. Inter-Cagliari è solo un'altra tappa verso l'obiettivo finale, che si chiama "scudetto". E poi ribadisce che la sfida-Inter è stata dura per tutti, soprattutto per lui.
Non abbiamo ancora vinto nulla, per ora abbiamo ridato credibilità al club sia in Italia sia in Europa. Non dobbiamo dimenticare la finale raggiunta l’anno scorso…"
L’Inter di Conte, solida come quella del Trap (e la Juve di Allegri)
Serie A
Venezia-Inter: probabili formazioni e statistiche
IERI A 21:59

Soddisfazione

"Venire all'Inter è stata la scelta più difficile che potessi fare, non scelgo situazioni di confort, mi piace mettermi in gioco, l'Inter penso sia stata il non plus ultra del mettersi in gioco e in dicussione. Avevo e ho tantissimo da perdere ma ho la testa dura, pronto ad abbattere i muri con la testa"

Il Cagliari

"Considerando la rosa, sorprende vedere questa classifica. Non sarà facile, vorrà giocarsi le proprie chance per la salvezza, anche se a inizio stagione sono partiti con altri obiettivi. Quale Inter vedremo? Dovete aspettare per saperlo"

Formazione

"Siamo in una fase importante, giocheremo la terza gara in pochi giorni: cercherò di fare le scelte migliori per conquistare i tre punti. I ragazzi stanno bene e sono allenati"

Nainggolan

"Non ho rimpianti, ma lo ringrazio ancora oggi per il periodo che abbiamo condiviso in nerazzurro. Ci farà piacere rivederlo, comunque dovremo prestare attenzione perché parliamo di un giocatore che, nella scorsa stagione, ci fece gol. Serve prestare sempre attenzione agli ex"

Conte: "L'errore da non fare è parlare. Zitti e pedalare"

Champions League
Simone Inzaghi in 5 mesi si è preso l'Inter: non era scontato
IERI A 16:28
Champions League
Inter-Shakhtar, 5 verità: Inzaghi è riuscito dove Conte ha fallito
IERI A 08:31