Sul manto verde di San Siro l'emozione è palpabile, dopo il netto 5-1 inflitto all'Udinese, l'Inter può alzare al cielo il 19esimo Scudetto della propria storia. Tra tutti, chi non riesce a trattenere le lacrime è Romelu Lukaku, il gigante buono nerazzurro, uno dei maggiori trascinatore dei suoi in questa stagione. Ai microfoni di Dazn, al termine dei festeggiamenti, il numero 9 ha poi spiegato il motivo delle lacrime:
"Ho pensato a quanto è stato bello quest'anno. Abbiamo lavorato tanto per vincere questo Scudetto, lo scorso anno ci eravamo andati davvero vicini. Abbiamo fatto un grande step in avanti in questa stagione, sono orgoglioso di indossare questi colori. L'immagine sulla mia maglietta è dei miei nonni, ho pensato a loro: quando nel 2005 mio nonno è mancato gli ho promesso che avrei vinto qualcosa e l'ho fatto. Ne sono fiero. Se può essere l'inizio di un ciclo? Lo spero davvero. Adesso testa all'Europeo, poi dovremo essere ancora più forti di quest'anno, dobbiamo continuare a crescere".
Quando nel 2005 mio nonno è mancato gli ho promesso che avrei vinto qualcosa e l'ho fatto. Ne sono fiero
Serie A
Eriksen a Milano in settimana: attesa per i test medici
10 ORE FA

Inter, la festa dei tifosi nerazzurri fuori da San Siro

Serie A
Mourinho contro Fortnite: "Un incubo, è una m...a"
30/07/2021 A 18:55
Serie A
Milan, Scaroni lancia l'allarme: "Stadi? Ora basta, vanno riaperti"
29/07/2021 A 07:58