La giornata di venerdì ha portato un parziale sospiro di sollievo con un solo caso di positività nel gruppo-squadra Inter (non è un membro dello staff tecnico e l’identità non è stata resa nota per motivi di privacy). E anche quella di sabato sorride: i test effettuati venerdì, infatti, non registrano ulteriori casi con tutti i tamponi risultati negativi. Inoltre, Giuseppe Marotta, ad Sport ricoverato all’Humanitas di Rozzano per Covid-19 dall’11 marzo, ha lasciato la struttura dopo il netto miglioramento delle sue condizioni di salute. A riportarlo è la Gazzetta dello Sport. Sembra quindi scongiurato in casa Inter il rischioso scenario del focolaio che avrebbe potuto coinvolgere altri calciatori della rosa dopo i casi di Danilo D’Ambrosio, Samir Handanovic, Stefan de Vrij e Matias Vecino.
Saranno fondamentali i test di domenica per la ripresa degli allenamenti ad Appiano Gentile (fissata teoricamente per lunedì) e le eventuali convocazioni nelle varie nazionali. Allo stato attuale - come disposto dall’ATS - i calciatori chiamati dai ct non potranno lasciare Milano: tuttavia, la decisione potrebbe essere rivista nel caso in cui i prossimi tamponi non dovessero riscontrare delle positività. Ad Antonio Conte non dispiacerebbe non vederli partire. Infine, il match contro il Sassuolo (programmato inizialmente per questa sera) verosimilmente verrà recuperato il prossimo 7 aprile dopo la trasferta di Bologna (prevista il 3 aprile).
Serie A
Inter: il Belgio non ascolta l'Ats, Lukaku convocato
19/03/2021 A 14:45

Marotta ricorda Mario Corso: "Una leggenda dell'Inter che fa parte della poesia del calcio"

Serie A
Inter, De Vrij e Vecino positivi: vietata la gara col Sassuolo
18/03/2021 A 11:37
Serie A
Covid-19: Marotta in ospedale sotto osservazione
11/03/2021 A 18:08