Zlatan rompe l'incantesimo e regala il primo posto in classifica, in solitaria, al Milan (non succedeva dal 2012!). In un'atmosfera e in un San Siro surreali, nel primo derby post-lockdown basta la doppietta dello svedese tra il 12' e il 16' per mettere alle corde un'Inter decimata dagli infortuni e dalle positività al Covid (durante la partita è arrivata la notizia della "guarigione" di Nainggolan dopo quella di Bastoni di venerdì sera).

Serie A
Conte: "Poco solidi? E c'è chi vorrebbe il trequartista..."
17/10/2020 A 19:07

Pioli sorprende tutti e schiera Leao titolare. Proprio il portoghese è la chiave tattica della partita: D'Ambrosio in copertura è in costante difficoltà e Kolarov, adattato nella difesa a 3 di Conte, ci mette del suo causando un rigore ingenuo che apparecchia la tavola al Milan. Ibrahimovic, di ritorno dall'isolamento, è ovunque: sponde, corse e gol, tutto quello che non ci si aspetta da un 39enne. Il gigante di Malmoe sbaglia dagli 11 metri, ma ribadisce in rete la parata non definitiva di Handanovic e dopo 4 minuti completa il tap-in su un cross al bacio di Leao. I nerazzurri abbozzano la reazione e Lukaku accorcia dopo uno spunto di Perisic, ma il belga, assieme ad un genorosissimo Barella, è l'unico a crederci fino alla fine. Troppo poco per completare la rimonta. Il Milan torna a vincere un derby dopo 4 anni e sale a 12 punti, l'Inter si scopre vulnerabilee rimane a 7.

Zlatan Ibrahimovic of AC Milan celebrates

Credit Foto Getty Images

Il tabellino

INTER-MILAN 1-2 (primo tempo 1-2)

INTER (3-4-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, De Vrij, Kolarov; Hakimi, Vidal (dall’84’ Sanchez), Brozovic (dal 68’ Eriksen), Perisic; Barella; Lautaro Martinez, Lukaku. All. Conte

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Romagnoli, Theo Hernandez; Kessie (dall’86’ Tonali), Bennacer; Saelemaekers (dal 62’ Castillejo), Calhanoglu, Leao (dal 62’ Krunic); Ibrahimovic. All. Pioli

Arbitro: M. Mariani, sezione di Aprilia

Gol: 12’, 16’ Ibrahimovic, 28’ Lukaku

Assist: Leao (0-2), Perisic (1-2)

Ammoniti: Brozovic, Vidal, Hakimi (I), Kjaer, Kessie, Ibrahimovic (M)

Romelu Lukaku and Theo Hernandez. Inter-Milan Serie A 2020-21

Credit Foto Getty Images


La cronaca in 6 momenti chiave

12’ VANTAGGIO DEL MILAN - Fallo ingenuo di Kolarov in scivolata su Ibrahimovic in area di rigore: Mariani indica il dischetto. Lo svedese ribadisce in porta dopo la parata di Handanovic dagli undici metri. 1-0 per i rossoneri

16’ RADDOPPIO DEL MILAN - Leao vola sulla sinistra, la mette dentro per Ibra: lo svedese tutto solo deve solo metterla dentro. Inter ammutolita dall'ex in questo primo quarto d'ora. 2-0 per i rossoneri

28’ L’INTER ACCORCIA - Kolarov "vede" sul fondo Perisic che a sua volta la mette dentro di prima intenzione: il belga completa il tap-in dopo il tuffo a vuoto di Donnarumma. Derby riaperto: 2-1

58’ BRIVIDO MILAN - Cross al bacio di Vidal dalla sinistra, il marocchino stacca di testa tutto solo ma non centra la porta

73’ RIGORE PRIMA ASSEGNATO E POI ANNULLATO ALL'INTER! Donnarumma sfiora Lukaku in area di rigore, ma la posizione del belga è irregolare dopo un tocco non volontario di Kjaer. La Var rivede la decisione iniziale di Mariani

90'+3' LUKAKU SI DIVORA IL 2-2 - Tutto solo il belga non riesce a infilare Donnarumma pressato da dietro da Theo.

Lavagna tattica: jolly Leao, Re Ibra, Inter ko

MVP

Zlatan IBRAHIMOVIC - Gli aggettivi stanno finendo per descrivere questo 'anziano' svedese che sta letteralmente vivendo una seconda giovinezza: si procura un rigore, lo sbaglia ma poi rimedia sulla respinta, timbra la doppietta con un tocco da rapace dell'area di rigore e col pallone tra i piedi fa quello che vuole. A 39 anni e 14 giorni è il giocatore più vecchio a segnare nella storia del derby di Milano. Devastante.

L’angolo del Fantacalcio

Promosso. Rafael LEAO - Schierato titolare a sorpresa da Pioli, ripaga la sua fiducia con una prova di grande spessore. Eccezionale l'uno contro uno su D'Ambrosio e l'assist per lo 0-2 di Ibrahimovic. Va vicino al gol nella ripresa e quando riparte in campo aperto è sempre pericoloso.

Bocciato. Aleksandar KOLAROV- Si fa trovare impreparato e tocca in piena area Ibrahimovic causando un rigore evitabile. Totalmente fuori posizione anche nell'azione dello 0-2. Mezzo voto in più perché dal suo piede nasce l'azione dell'1-2.

PER LE ALTRE PAGELLE clicca qui

Il momento social del match

Buon Compleanno Zlatan Ibrahimovic: le 11 frasi celebri dello svedese

Serie A
Pioli: "Ibra mi ha chiesto il cambio, ma non l'ho ascoltato"
17/10/2020 A 18:56
Calciomercato
Calhanoglu strizza l'occhio all'Inter
3 ORE FA