"Il Tribunale Federale Nazionale - Sezione disciplinare, all'esito della Camera di consiglio, accoglie in parte il deferimento e, per l'effetto, infligge a Gianluigi Buffon la sanzione dell'ammenda di 5.000 euro per la frase blasfema pronunciata durante Parma-Juventus valida per il campionato di calcio di Serie A, disputata il 19 dicembre 2020". Lo riferisce l'ANSA con una nota.
Nessuna squalifica, dunque, per il portiere di riserva della Juventus: al contrario di Lazzari e Cristante, squalificati per espressione blasfema in precedenza, Gianluigi Buffon se l'è "cavata", per così dire, con una multa.
Coppa Italia
Buffon, presunta bestemmia in Inter-Juve: caso chiuso
08/02/2021 A 14:28

Pirlo: "Ronaldo è un eroe come Buffon e Chiellini"

Serie A
DAZN, stop alla doppia utenza per abbonamento?
09/11/2021 A 10:32
Serie A
Atalanta-Milan, 5 verità: Diavolo forte, Dea senza Gosens è dura!
04/10/2021 A 08:46